Due su due: Dylan Groenewegen ancora il più veloce al Giro di Slovenia

Giovedì 15 giugno 2023 alle 14:58

Dylan Groenewegen continua a vincere al Giro di Slovenia. L’olandese AlUla di Jayco, che mercoledì ha già vinto l’andata della manche, è stato il migliore nella gara di ritorno di oggi. Ha battuto Matteo Moschetti e Phil Bauhaus nello sprint di gruppo.

Il Giro di Slovenia è proseguito giovedì con la tappa da Žalec a Ormož. La seconda tappa era lunga 164 chilometri e prevedeva due salite ufficiali di quarta categoria. Ci si aspettava che fosse un altro giorno per i velocisti. Potrebbe Dylan Groenewegen conquistare la sua seconda vittoria consecutiva?

Sei corridori hanno scelto il percorso della lepre all’inizio della tappa. Erano Andrea Garosio (EOLO-Kometa), Jernej Hribar (Ljubljana Gusto Santic), Jaka Vovk (Cycling Team Kranj), Marko Pavlič (mebloJOGI Pro calcestruzzo), Aljaz Jarc (Adrian Mobile) e Moran Vermeulen (Voralberg), un austriaco di origine olandese. Il loro vantaggio è cresciuto a due minuti e mezzo a un certo punto, ma il gruppo non ha dato loro un vantaggio maggiore. Da questo plotone, Xabier ha provato Isasa (Euskaltel-Euskadi) devono ancora fare il salto. Dopo un lungo inseguimento e con una sessantina di chilometri da percorrere, ci è riuscito.

Moran Vermeulen da solo
Abbiamo avuto sette leader per un po’, ma non è durato a lungo. In una feroce salita, con più di cinquanta chilometri da percorrere, Vermeulen e Pavlič si lasciano alle spalle i compagni fuggiti. Cavalcarono insieme per una ventina di chilometri, dopodiché Vermeulen proseguì da solo.

Leggi anche:

Moran Vermeulen, l’austriaco con radici olandesi e accento di Rotterdam

Vermeulen si difende valorosamente, ma a diciotto chilometri dal traguardo la sua avventura è finita. Il gruppo si è voltato. I corridori erano su una piccola salita a questo punto, dove BORA-hansgrohe ha accelerato. L’accelerazione ha portato all’attacco di Giovanni Alleoti, che ha tagliato per primo la vetta con un piccolo vantaggio. Tuttavia, l’attacco non aveva portato a grandi lacune. Dylan Groenewegen e Phil Bauhaus, i numeri uno e due di ieri, erano almeno sopravvissuti.

READ  6,5 milioni di euro sequestrati ...

sprint di massa
Tuttavia, è rimasto irrequieto. Diversi corridori hanno tentato un affondo, ma nessuno è riuscito davvero a scappare. Jayco AlUla, che aveva guidato l’inseguimento per tutto il giorno, si è assicurato che il controllo fosse restituito. Volevano uno sprint di gruppo ed è arrivato. Luka Mezgec ha iniziato perfettamente lo sprint per Groenewegen, che ha terminato il suo comando. L’olandese ha tenuto a bada Matteo Moschetti e Phil Bauhaus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *