Euro 2020, la decisione dell’Italia su Black Lives Matter

La lunga attesa per Italia-Austria sta per finire. Sei giorni dopo l’ultima partita, il successo misurato sul Galles ha permesso alla squadra di Roberto Mancini per chiudere a punti il ​​girone gli Azzurri sono pronti a scendere in campo per il match che segnerà l’inizio della fase a eliminazione diretta.

superare il girone di 16 permetterebbe a Bonucci e compagni di eguagliare il risultato ottenuto cinque anni fa dalla squadra di Antonio Conte, ma nessuno nasconde che il sogno è arrivare il più lontano possibile.

Nel frattempo, la decisione su uno dei temi più dibattuti nell’approccio del match di Wembley contro l’Austria. Giocatori dell’Italia non si inginocchieranno prima dell’inizio del gioco.

Come riporta il ‘Corriere della Sera’, nessuna richiesta ufficiale è giunta in Italia alUEFA entro il termine per presentare la richiesta ufficiale per mostrare un segno di sostegno al movimento Le vite dei neri contano.

Non accadrà quindi quello che è successo prima della partita contro il Galles, quando solo cinque giocatori dellaItalia (Belotti, Bernardeschi, Emerson Palmieri, Pessina e Toloi) si sono inginocchiati prima del calcio d’inizio. Una diversità di comportamenti che aveva suscitato non poche polemiche, che il servizio stampa della Nazionale aveva cercato di spegnere nei giorni successivi.

“Non inginocchiarsi non significa non combattere il razzismo” aveva coscienziosamente precisato durante la conferenza stampa Paolo Corbi, responsabile della comunicazione della Nazionale.

Del resto, il comportamento dei giocatori dei 24 partecipanti alla fase finale di Euro 2020 era stato molto diverso, tra Nazionali che avevano scelto di non aderire all’iniziativa, ad altre che si erano compatte a dare un segnale forte facendo inginocchiare i propri giocatori davanti ad altri, Italia compresa, che, come precisato dal Presidente Federale Gabriele Gravina, avevano lasciato la scelta ai loro giocatori.

READ  LIVE MN - Milan-Novara 4-2: vittoria di ritorno per la squadra di Pioli nella prima amichevole rossonera

Adesso in casa Azzurri la situazione sta cambiando e per evitare fraintendimenti si è deciso di mantenere solo una linea prima della partita contro l’Austria.

Da quello che succede, Arnautovic e compagni faranno lo stesso. Polemiche in vista? Vedremo, oltre che verificare se la scelta dell’Italia cambierà in caso di qualificazione ai quarti di finale, dove l’avversario potrebbe essere il Belgio, una delle nazionali che ha aderito in modo piuttosto compatto alla scelta di far inginocchiare i propri giocatori prima dell’inizio delle partite

OMNISPORT | 25-06-2021 10:05

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *