Gerusalemme, violenti scontri sul Monte del Tempio: feriti

I manifestanti hanno lanciato pietre contro la polizia e la polizia ha risposto con granate assordanti. Allo stesso tempo, sono stati segnalati anche a Sheikh Jarrah scontri tra forze di polizia e manifestanti palestinesi schierati per difendere le famiglie minacciate di sfratto. Due manifestanti, secondo quanto riportato dai media, sono stati arrestati. Tra i manifestanti, sono stati segnalati diversi parlamentari della lista congiunta della Knesset.

Abu Mazen: “Israele è responsabile” Il presidente palestinese Abu Mazen ha accusato Israele “di essere responsabile dei pericolosi sviluppi e degli attacchi in corso” a Gerusalemme e “delle loro conseguenze”. Abu Mazen ha quindi invitato “la comunità internazionale ad assumersi tutte le sue responsabilità per fermare l’aggressione” contro i palestinesi “e” per garantire protezione internazionale “.

Stati Uniti: “Appello a ridurre le tensioni a Gerusalemme” Dopo i violenti scontri, gli Stati Uniti hanno lanciato un appello per ridurre le tensioni a Gerusalemme e impedire lo sgombero dei palestinesi nel quartiere di Gerusalemme Est a beneficio dei coloni israeliani.

READ  Danimarca, il visone ucciso per Covid riemerge dalla terra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *