Grotta dell’età del bronzo con impronte scoperte in Francia

Grotta dell’età del bronzo con impronte scoperte in Francia

A La Rochefoucauld, non lontano da Bordeaux, è stata scoperta una grotta funeraria risalente all’età del bronzo (2200-800 aC). Nella grotta sono stati trovati resti ben conservati, come resti umani, impronte di bambini nel fango e prove che gli umani mangiavano carne.

La grotta è stata chiusa circa 2.500 anni fa, probabilmente a causa di cause naturali come una frana. Di conseguenza, i resti sono stati ben conservati. “È come se gli ultimi abitanti avessero appena lasciato il luogo”, spiega il ministero della Cultura francese, che ha pubblicato la scoperta.

Secondo il ministero, è una delle più grandi grotte funerarie della Francia. La grotta è composta da diverse camere ed è lunga più di un chilometro.

Rituali funebri

La scoperta fornisce informazioni sui riti funebri dell’età del bronzo e su come vivevano le persone all’epoca. Ci sono ossa di maiali e buoi, a indicare che anche le persone mangiavano nella grotta. Sono state trovate anche tracce di camini, fuochi e ceramiche.

Speleologi dilettanti locali hanno scoperto la grotta a 20 metri sottoterra il mese scorso dopo che è stato praticato un buco durante i lavori stradali. La ricerca ora indica che questo è un importante ritrovamento archeologico.

READ  Zelensky prevede un aumento degli attacchi russi • Il tennista russo cambia nazionalità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *