Ha vinto il seggio del marito che si è dimesso per uno scandalo, ora si scopre che l’ha violentata – Corriere.it

a partire dal Paola De Carolis

La conservatrice Kate Griffiths prima divorzia, poi ha strappato il posto al marito Andrew, ora rinuncia all’anonimato, emergono i dettagli del matrimonio brutale

LONDRA – Boris Johnson ha concesso il congedo di paternità, ma mentre il premier si gode l’arrivo della figlia nata giovedì con la moglie Carrie e il piccolo Wilfred, i problemi del Partito Conservatore continuano: la nuova crisi, in termini di immagine, più che altro, visto che l’interessato ha ormai cessato di essere deputato, riguarda Andrew Griffiths, dimessosi nel 2018 per aver inviato messaggi violenti ed espliciti a diverse donne. Circa duemila sms di natura sessuale, secondo quanto emerso dal tribunale. Grazie alle pressioni di due giornalisti, che hanno lottato per un anno in tribunale per far conoscere i dettagli intimi del caso, Ora apprendiamo che Griffiths ha violentato sua moglie in diverse occasioni durante un matrimonio brutale in cui l’ha spinta a terra durante la gravidanza.

Vittima per diversi anni di un uomo possessivo e feroce, Kate Griffiths sta ricostruendo la sua vita. Non solo ha divorziato: quando il suo ex marito ha riprovato a candidarsi alle elezioni legislative, è scesa in campo contro di lui. Il Partito Conservatore la scelse e la signora sostituì di fatto il marito a Westminster per la sede di Burton upon Trent nello Staffordshire. In considerazione del passato dell’uomo, la donna ha quindi limitato il suo accesso al figlio. Il caso sarebbe morto lì, forse, se Griffiths non fosse andato in tribunale per vedere il bambino più spesso. Kate Griffiths ha quindi scelto di rinunciare all’anonimato le vittime di abusi sessuali hanno un diritto e hanno chiesto che il passato di suo marito fosse reso pubblico.

READ  non ci sono state estorsioni o frodi

Una decisione coraggiosa, che molti hanno salutato con ammirazione: come Rosie Duffield, deputata laburista, lei stessa vittima di violenza domestica. una donna incredibilmente forte, non ho parole, ha detto. Anche il giudice incaricato del caso ha reso omaggio al deputato, sottolineando di non essere l’unica donna ad essersi innamorata di un uomo e ad aver subito un trattamento umiliante e mortificante. Mi sembra che Andrew Griffiths non abbia mai nemmeno considerato che sua moglie non volesse partecipare alle sue attività sessuali. Griffiths, ha aggiunto, un uomo che ancora non sembra riconoscere che il suo comportamento equivale a un abuso. Ha violentato sua moglie mentre dormiva, l’ha picchiata, le ha stretto il collo con le mani, chiamala grassa e pigra con gli amici.

Se Kate Griffiths ha deciso, per il momento, di non denunciare il suo ex marito alla polizia, Più problemi legali sono più che probabili incombenti per l’ex deputato. Charlotte Proudman, l’avvocato difensore della Griffiths, si è soffermata su alcuni punti cruciali della vicenda con un articolo su Custode: Kate non ha lasciato suo marito prima perché lui le ha fatto pensare che nessuno le avrebbe creduto. Lui era un parlamentare, lei una casalinga. Anche il partito conservatore ha chiuso un occhio. Lo sospese, poi lo richiamò in servizio quando servivano voti in parlamento. Successivamente, l’indagine interna lo ha assolto completamente da tutti i reati.

11 dicembre 2021 (modificato l’11 dicembre 2021 | 22:11)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *