Hämélin Prog: Il no dei Navajo alla missione che porta ceneri umane

Hämélin Prog: Il no dei Navajo alla missione che porta ceneri umane

La più grande tribù Navajo si oppone alla missione spaziale privata degli Stati Uniti che porterà Dna e ceneri di defunti sulla Luna. Il presidente dei Navajo ha chiesto formalmente alla Nasa di rinviare il lancio, ma l’ente spaziale ha dichiarato di non poter interferire con le decisioni dei partner privati. Le società Elysium Space e Celestis saranno coinvolte nel lancio dei carichi commemorativi sulla Luna. Oltre ai resti dei defunti, verrà lanciato anche un carico commemorativo della Celestis che andrà nello spazio profondo. I Navajo ritengono che il deposito di resti umani e altri materiali sulla Luna sia una profanazione di uno spazio sacro. La Nasa ha dichiarato di essere aperta al dialogo, ma di non poter interferire con la scelta dei carichi operata dai partner privati. La società Celestis ha affermato che le credenze religiose non possono influenzare l’approvazione delle missioni spaziali. Nonostante le polemiche, la missione scientifica del lander Peregrine continuerà come programmato, con l’obiettivo di raccogliere dati essenziali per future missioni umane sulla Luna.

La tribù Navajo, la più grande tribù nativa americana negli Stati Uniti, ha espresso il suo forte dissenso nei confronti della recente missione spaziale privata che mira a portare DNA e ceneri di defunti sulla Luna. Il presidente dei Navajo ha inviato una richiesta formale alla NASA, chiedendo il rinvio del lancio, ma l’ente spaziale ha spiegato che non può interferire con le decisioni dei partner privati coinvolti nel progetto.

Le società Elysium Space e Celestis sono le due società private coinvolte nel lancio dei carichi commemorativi sulla Luna. Oltre ai resti dei defunti, verrà anche lanciato un carico commemorativo della Celestis che sarà destinato allo spazio profondo, aggiungendo ulteriori contenuti a questa storica missione.

READ  Dobbiamo acquistare subito questa Fiat usata: tra qualche anno varrà una fortuna mentre oggi si compra a due soldi - Hamelin Prog

I Navajo, però, ritengono che il deposito di resti umani e altri materiali sulla Luna sia una profanazione di uno spazio sacro, intimamente legato alle loro antiche credenze e tradizioni religiose. Tuttavia, la NASA ha chiarito che è aperta al dialogo, ma non è in grado di intervenire nelle decisioni dei partner privati riguardanti i carichi dei lanci spaziali.

Anche la società Celestis, coinvolta nel progetto, ha sottolineato che le credenze religiose non possono influenzare l’approvazione delle missioni spaziali e ha difeso il suo impegno per la promozione delle “cerimonie spaziali” come un modo per onorare la vita dei defunti.

Nonostante le polemiche, la missione scientifica del lander Peregrine proseguirà come programmato. Questa missione è di importanza cruciale per raccogliere dati essenziali per future missioni umane sulla Luna, che potrebbero svolgere un ruolo chiave nell’avanzamento dell’esplorazione spaziale. Lo scopo principale di questa missione è acquisire informazioni scientifiche fondamentali che contribuiranno al progresso della ricerca spaziale e delle future esplorazioni umane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *