Horner sul ritiro di Vettel: “Non è bello vederlo guidare a centrocampo”

Christian Horner ha parlato con il capo del team Red Bull Auto sportiva sulla decisione di Sebastian Vettel di ritirarsi dopo la fine della stagione 2022. Dopo anni di successo alla Red Bull, Horner sa meglio di chiunque altro da quale tessuto da corsa è tagliato Vettel, quindi pensa che il tedesco non meriti di guidare a centrocampo.

Il quattro volte campione del mondo non è estraneo al team Red Bull. Dopo aver corso con la gemella Toro Rosso, Vettel è entrato a far parte della scuderia austriaca nel 2009. Nella sua stagione d’esordio, il tedesco è arrivato secondo in classifica, per poi diventare campione del mondo quattro volte di seguito negli anni 2010-2013. Sebbene Vettel sia passato alla Ferrari dal 2014, ha mantenuto un buon rapporto con Horner.

“È stato fantastico lavorare con lui”, ha detto Horner. “Siamo stati in grado di realizzare grandi cose insieme. Penso che l’abbiamo visto crescere da ragazzo a uomo”, ha detto il team principal del Regno Unito. “Ha molti principi, e lo abbiamo visto in seguito. La sua famiglia è molto importante, quindi gli piace mantenere la sua vita privata.

Horner capisce che il quattro volte iridato vuole stare con la sua famiglia e che nella vita ci sono più cose della Formula 1. “La sua carriera sta volgendo al termine, probabilmente ha ancora molte cose che vuole fare con la sua Sarebbe un peccato non vederlo nel paddock, ma non è bello vederlo rotolare a centrocampo, non se lo merita, è giunto il momento di farla finita.

READ  Milik alla Roma, due giocatori al Napoli: decisivo De Laurentiis, 3 ricchi guadagni in conto capitale!

Horner riflette sugli anni di Vettel alla Red Bull

Il britannico elogia sempre Vettel. Si è adattato bene alla squadra, ha lavorato sodo, aveva un buon senso dell’umorismo ed era totalmente impegnato nella Red Bull. “Guidava molto bene con quelle auto che stavamo producendo in quel momento. Abbiamo dovuto guidare contro grandi squadre, avversari forti. Vettel non era solo concentrato sulla vittoria, ma anche sul raggiungimento delle cose. Questo significava molto per lui.

Horner spiega che Vettel ha mostrato molti miglioramenti nel corso degli anni. Nonostante il 2010 sia stato un anno esaltante, il tedesco ha vinto il campionato. Dopo di che è solo migliorato. “Nel 2011 è migliorato ancora. Il 2012 è stato estremamente difficile poiché abbiamo vinto solo quattro gare in Europa. Quando ci siamo seduti nel 2013, stava dominando. Con nove vittorie consecutive, ha riunito tutto. Quell’anno fu fenomenale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.