I bambini feriti nell’attacco col coltello di Annecy non sono più in pericolo

I bambini feriti nell’attacco col coltello di Annecy non sono più in pericolo

Fiori e peluche al parco giochi del lago di Annecy

Notizie ONS

I bambini feriti nell’aggressione col coltello ad Annecy non sono più in pericolo. Lo ha annunciato la giustizia francese. Ieri i quattro bambini piccoli feriti sarebbero stati stabili.

Giovedì, un richiedente asilo siriano di 31 anni ha aggredito diversi bambini con un coltello in un parco giochi nel comune della Francia orientale. Quattro bambini piccoli, tra cui una ragazza olandese di età inferiore ai due anni, sono rimasti gravemente feriti. Ferito anche un uomo che cercava di fermare l’aggressore.

Tre coltellate

Secondo la procura francese, la donna olandese, a differenza di altre vittime, non è mai stata in pericolo di morte. Ha tre coltellate, ma nessun organo vitale sarebbe colpito. La ragazza è in un ospedale della città svizzera di Ginevra, dove i suoi genitori sono con lei.

Secondo il pubblico ministero, non vi è alcuna indicazione che il siriano avesse un movente terroristico. Anche questo è stato sottolineato in precedenza. Non sappiamo perché ha sparato. È sottoposto a un esame psicologico.

Il sospetto è stato accusato di tentato omicidio e resistenza armata all’arresto.

READ  La Thailandia vuole attirare molti turisti con visti senza quarantena | Finanziario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *