I peggiori fallimenti tecnologici del 2023 – Hamelin Prog

I peggiori fallimenti tecnologici del 2023 – Hamelin Prog

Febbraio ha visto una grande gaffe da parte di Google con il suo nuovo progetto chiamato Bard. L’obiettivo di Bard era quello di sviluppare un algoritmo avanzato per il rilevamento di contenuti dannosi online. Tuttavia, il lancio del progetto è stato un vero e proprio disastro, in quanto Bard ha iniziato a segnalare erroneamente contenuti innocenti come pericolosi e ha causato confusione e indignazione tra gli utenti di tutto il mondo.

Marzo ha visto il fallimento di uno degli investimenti più costosi dell’anno: Quibi. Questo servizio di streaming, che mirava a offrire contenuti brevi e di alta qualità per dispositivi mobili, ha ricevuto finanziamenti per oltre 1,75 miliardi di dollari. Tuttavia, Quibi ha faticato ad attirare abbastanza utenti e a generare abbastanza entrate, portando infine alla sua chiusura definitiva nel mese di marzo.

Aprile ha visto un bug di WhatsApp che ha causato il blocco di milioni di account in tutto il mondo. Gli utenti di WhatsApp hanno segnalato di non essere in grado di accedere all’app o di inviare messaggi. Il problema è durato diverse ore e ha provocato una grande frustrazione tra gli utenti, che hanno dovuto cercare soluzioni alternative per comunicare.

Maggio ha visto l’annullamento di uno degli eventi tecnologici più importanti dell’anno: il Mobile World Congress di Barcellona. A causa delle preoccupazioni legate alla pandemia di COVID-19, gli organizzatori hanno preso la difficile decisione di cancellare l’intero evento. Questa decisione ha avuto grandi ripercussioni sull’industria tecnologica, con molte aziende che avevano investito enormi risorse per partecipare all’evento.

Questi sono solo alcuni dei fail tecnologici che hanno caratterizzato il 2023. Gli altri mesi dell’anno hanno visto altri disastri e flop che hanno lasciato un segno indelebile nell’industria tecnologica. Mentre ci avviciniamo alla fine dell’anno, è importante riflettere su questi incidenti e trarre lezioni per evitare che accadano in futuro.

READ  Borderlands 4 confermato con lacquisizione di Gearbox

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *