I residenti di Mariupol possono partire dalle 11:00 • Pilota di F1 russo con licenza

La battaglia per l’Ucraina meridionale continuerà nei prossimi giorni, prevede Frans Osinga, professore speciale di studi sulla guerra a Leida. È anche affiliato all’Accademia di difesa olandese. “Temiamo massicci bombardamenti, massacri e assedi contro le città del sud”, ha affermato in una nota. NOS Radio 1 Notizie† Mariupol è stato attaccato dai russi per diversi giorni. “Anche Mykolaiv è il prossimo”, dice. “E nel prossimo futuro anche Odessa.” Entrambe le città si trovano a ovest di Mariupol.

“Nel frattempo la situazione è diventata insopportabile per gli abitanti delle varie città e questa è proprio la tattica della Russia. Infliggere più danni possibili affinché un sindaco finisca per capitolare”. Ma anche nel nord e soprattutto intorno alla capitale Kiev la battaglia si intensificherà. “Stiamo ancora assistendo al movimento di accerchiamento intorno a Kiev”. Secondo Osinga, ci sono attualmente 110.000 soldati russi in Ucraina. “Non è molto per un’area grande come la Francia. Ci si aspetta che arrivino rinforzi anche da altre parti della Russia che stanno lentamente entrando in Ucraina”.

Ma nel frattempo, i costi per la Russia per mantenere la guerra stanno aumentando. “Si stima che la guerra costi alla Russia tra 1 e 1,5 miliardi di dollari al giorno. E 350 miliardi di dollari di depositi bancari sono già stati congelati”, afferma. “E Finlandia e Svezia stanno valutando l’adesione alla NATO. Quindi i costi politici e finanziari stanno aumentando e le aziende se ne vanno. In questo senso, è una cosa estremamente costosa, ma Putin non può più tirarsene fuori”.

READ  mix tra indiano e inglese. "È più contagioso"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.