Il-96 vola dalla Russia agli Stati Uniti

Il-96 vola dalla Russia agli Stati Uniti

Martedì scorso un Ilyushin Il-96 russo ha operato un volo da Mosca Vnukovo (Russia) all’aeroporto di Washington Dulles (USA).

Secondo i dati di Flightradar24 l’aereo, targa RA-96018, è decollato dall’aeroporto russo alle 9:30 ora locale. È andato nella capitale americana con una deviazione. A seguito delle sanzioni imposte dai paesi occidentali come rappresaglia per la guerra in Ucraina, le compagnie aeree russe non sono più benvenute in molti spazi aerei e aeroporti. L’Il-96 è decollato in direzione nord. La macchina, che fa parte dello squadrone di volo speciale per trasportare il presidente russo Vladimir Putin e i presidenti del Consiglio della Federazione, tra gli altri, è stata costretta a sorvolare la Scandinavia. Attraverso il Mare di Norvegia e il sud dell’Islanda, ha proseguito il suo viaggio verso gli Stati Uniti. Dopo un volo di circa undici ore, l’Il-96 è atterrato alla sua destinazione finale.

Diplomazia americana e russa

La rapina è seguita dopo che l’esercito mercenario del gruppo Wagner si è ribellato contro l’esercito russo. Il governo degli Stati Uniti ha permesso al governo russo di riportare l’aereo negli Stati Uniti per riportare i diplomatici dopo tre anni. “In cambio dell’estensione di queste cortesie, ci aspettiamo che la Russia mantenga aperti i trasporti per i nostri diplomatici e le merci alla nostra ambasciata a Mosca”, ha detto il portavoce del Dipartimento di Stato Matthew Miller. . iNews. Il punto vendita aggiunge che i diplomatici di ritorno possono aggiornare gli alti funzionari dell’intelligence a Mosca sull’ultima situazione a Washington riguardo all’insurrezione del gruppo Wagner.

READ  Un avvocato (31) uccide la sua ex moglie davanti ai figli | All'estero

Un ex alto funzionario dell’intelligence statunitense ha affermato che l’Il-96 potrebbe anche far cadere diplomatici sostitutivi a Washington. Ha aggiunto che l’incidente con il gruppo Wagner costringe la Russia a sedersi con i paesi occidentali. “Penso che questo volo avrà a bordo diplomatici e agenti che incontreranno prima le loro controparti presso la loro ambasciata a Washington DC”, spiega.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *