“Il gol di Kessie? Non può essere il fuorigioco di Giroud”

MILANO – Stefano Pioli mastica amarezza per il suo Milan, battuto 1-0 dal Napoli a San Siro. Dall’inizio di novembre i rossoneri hanno raccolto 8 punti in 7 partite, regalando ai cugini dell’Inter il titolo virtuale di campioni d’inverno: “Non siamo stanchi, lo abbiamo dimostrato stasera – sottolinea a Dazn il tecnico rossonero – si può giocare con più qualità sì, ma abbiamo giocato una partita per intensità ed energia tra le migliori del campionato. Dal punto di vista fisico e per la volontà, la squadra mi è piaciuta in tutto. Abbiamo perso l’ultimo passaggio. Per me è una delle migliori partite dell’ultimo periodo. Ci sono rimpianti, come il gol preso e i palloni persi. Abbiamo giocato una fase difensiva quasi sempre nella metà campo del Napoli, abbiamo giocato una partita vera, seria ed energica. Ci manca un po’ di qualità in questo periodo ma la squadra non meritava di perdere. Non ho visto una squadra stanca, né fisicamente né mentalmente. Negli ultimi 25 metri serve una partita individuale, stasera non ci siamo riusciti se non con Messias che ha fatto tanti scontri diretti, hanno mancato un po’ il resto del campo.“.

Guarda la gallery

Il Napoli batte San Siro: Inter campione d’inverno e tifosi scatenati sui social

Pioli e il gol annullato

Pioli contesta l’annullamento del gol di Kessié al 90′, per fuorigioco di Giroud: “Alla fine, diranno che la sua posizione di fuorigioco è attiva. Ma se il giocatore è a terra e non fa nulla per intervenire, come danneggia il difensore? Juan Jesus non è imbarazzato da Giroud: mi dispiace, la squadra non meritava di perdere questa partita. Ora guariamo le nostre ferite e pensiamo alla partita di mercoledì.per squadra, secondo Pioli, non è in difficoltà da novembre: “I dati sono molto vicini in vittorie e sconfitte, la squadra ha avuto una prestazione equilibrata. I numeri importanti che prendiamo in considerazione sono accelerazione e decelerazione, le cifre sono più o meno quelle di inizio campionato. Ok i dati, ma sono importanti anche gli occhi dell’allenatore, stasera la squadra non sta male”.

READ  Calciomercato Lazio, tra attaccante e trasferimenti: il punto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *