Il presidente ucraino Zelensky annuncia nuove sanzioni e ringrazia gli alleati occidentali

Il presidente ucraino Zelensky annuncia nuove sanzioni e ringrazia gli alleati occidentali

Il presidente Joe Biden ha informato i leader del G7 che gli Stati Uniti sosterranno uno sforzo concertato con alleati e partner per addestrare i piloti ucraini all’uso di aerei da combattimento, compresi gli F-16. La Casa Bianca lo conferma dopo che precedenti segnalazioni in tal senso sono apparse sui media statunitensi.

La formazione dovrebbe svolgersi interamente in Europa. Tuttavia, il personale statunitense parteciperà all’addestramento con gli alleati in Europa. Questo dovrebbe richiedere diversi mesi.

Autorizzazione Richiesta

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, che parteciperà al vertice del G7 in Giappone, ha definito la decisione “storica” ​​su Twitter. Zelensky ha ripetutamente esortato i suoi alleati occidentali a fornire aerei da combattimento. Per la consegna è richiesta l’autorizzazione degli Stati Uniti, poiché gli F-16 sono prodotti negli Stati Uniti.

Tuttavia, la partecipazione degli Stati Uniti all’eventuale addestramento non significa che gli Stati Uniti abbiano già deciso di fornire aerei da combattimento all’Ucraina. “Mentre l’addestramento si svolgerà nei prossimi mesi, la coalizione delle nazioni che partecipano a questo sforzo deciderà se forniremo effettivamente aerei, quanti ne forniremo e chi li fornirà”, ha detto un funzionario del governo alla CNN.

Allenamenti

A marzo, gli Stati Uniti hanno ospitato due piloti ucraini in una base militare a Tucson, in Arizona, per valutare le loro capacità utilizzando simulatori di volo e valutare quanto tempo avrebbero impiegato per imparare a pilotare vari aerei militari statunitensi, compresi gli F-16. Il Congresso degli Stati Uniti ha fornito fondi per tale formazione nel bilancio 2023.

Martedì, il primo ministro britannico Rishi Sunak ha annunciato di aver raggiunto un accordo con il primo ministro Mark Rutte per guidare una coalizione internazionale di jet da combattimento per l’Ucraina. “Dall’addestramento all’ottenimento degli F-16”, ha detto il portavoce di Sunak. Il ministro degli Esteri Wopke Hoekstra lo ha negato il giorno dopo e ha affermato che i Paesi Bassi non erano ancora così lontani. La Danimarca ha anche annunciato subito dopo la dichiarazione di sostegno di Biden di voler iniziare ad addestrare i piloti ucraini. (AP)

READ  La Chiesa italiana ha denunciato centinaia di casi di abusi in Vaticano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *