Il quotidiano satirico The Onion difende la parodia alla Corte Suprema degli Stati Uniti

cipolla

Notizie ONS

I creatori del giornale satirico cipolla ha presentato una lettera alla Corte Suprema degli Stati Uniti a sostegno di un uomo diretto in tribunale. È Anthony Novak dell’Ohio, arrestato dopo aver impersonato la polizia locale su Facebook.

Novak ha pubblicato una serie di post satirici sui social media che affermavano di appartenere al Corpo. Ha scritto, tra le altre cose, che la polizia era alla ricerca di nuovi agenti, ma le minoranze non erano benvenute. Ha anche “promosso” un falso evento in cui i molestatori sessuali potevano registrarsi presso la polizia per lavoro onorario.

L’americano è stato poi arrestato e processato per i falsi messaggi. È stato assolto e in seguito ha sporto denuncia contro la polizia, poiché riteneva che i suoi diritti fossero stati violati. Questo caso è stato dichiarato inammissibile da un giudice.

“Mitigare le sentenze future”

La cipolla viene ora in soccorso di Novak, con un tocco di satira. Ad esempio, i redattori hanno scritto alla Corte Suprema che i creatori del giornale avevano anche interesse a impedire che i comici venissero detenuti dalle autorità politiche. “Questa lettera è stata inviata con l’intenzione di mitigare almeno la loro futura condanna”.

“La lettera è esilarante e anche assurda, ma il contenuto è molto serio”, afferma Jochem van den Berg in IL NOSTRO Per domani. È redattore capo di De Speld, una piattaforma satirica in lingua olandese. “The Onion vede la propria forma d’arte e il proprio modello di business in pericolo qui.”

Van den Berg: “Se c’è ancora da dire che è una parodia, in realtà gli stai togliendo il potere. Copiando una forma giornalistica e ampliando o capovolgendo il contenuto, la critica funziona davvero all’interno ed è estremamente potente .

De Speld ha lavorato con de Volkskrant per anni e il sito web del giornale dice ancora che si tratta di satira. “Preferirei che i media non lo aggiungessero, ma non posso nemmeno fermarlo”, afferma Van den Berg. “Un media può scegliere di aggiungere un’etichetta. Ma se qualcosa del genere diventa improvvisamente richiesto dalla legge, è davvero qualcos’altro ed è di questo che si tratta”.

The Onion vuole che un giudice esamini il caso dell’uomo contro la polizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.