Il separatista corso Yvan Colonna muore dopo l’attacco in cella

Il nazionalista corso Yvan Colonna è morto all’età di 61 anni, lo confermano diversi media francesi. Colonna è stato aggredito all’inizio di questo mese da un compagno di prigionia in una prigione nel sud della Francia, lasciandolo in coma. È morto oggi in un ospedale di Marsiglia, in Francia.

Dopo l’attentato di Colonna di tre settimane fa, in Corsica sono scoppiati violenti tumulti. Decine di poliziotti e manifestanti nazionalisti sono stati colpiti in queste rivolte offendere† I manifestanti hanno ritenuto le autorità francesi in parte responsabili dell’attacco al nazionalista, che non era mai stato trasferito in una prigione in Corsica nonostante le molteplici richieste in tal senso. Lì, sarebbe stato più vicino alla sua famiglia.

Separatismo

Yvan Colonna stava scontando l’ergastolo in Francia per l’omicidio del governatore della Corsica nel 1998. Fu arrestato nel 2003, dopo che le autorità lo trovarono dopo un’importante caccia all’uomo in una capanna di pastori nell’isola del Mediterraneo.

Colonna è considerato un eroe dai separatisti corsi. Sull’isola, il movimento separatista FLNC combatte violentemente da decenni per l’indipendenza dalla Francia. L’organizzazione ha deposto le armi nel 2014, ma i partiti nazionalisti detengono ancora la maggioranza nel parlamento regionale della Corsica.

READ  Oltre 200 morti ad oggi per munizioni a grappolo in Ucraina | ADESSO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.