Il weekend di Formula 1 andrà ‘come al solito’ nonostante le perplessità di vari piloti |  Auto sportiva

Il weekend di Formula 1 andrà ‘come al solito’ nonostante le perplessità di vari piloti | Auto sportiva

Non tutti i conducenti erano d’accordo con questa decisione. Alcuni piloti hanno preferito non gareggiare questo fine settimana, ma dopo ore di riflessione il semaforo è ancora verde e la gara continua. Christian Horner, team principal della Red Bull, e Zak Brown, team principal della McLaren, lo hanno confermato durante la notte da venerdì a sabato. La dirigenza della Formula 1 dovrebbe rilasciare una dichiarazione sabato mattina per confermarlo. Secondo le autorità, la sicurezza è garantita.

I piloti si sono parlati per ore, dopodiché i capisquadra sono stati richiamati per discutere. Le parti entrano quindi in conclave con Domenicali, dopodiché la posizione rimane la stessa fino a tarda notte: la corsa continua.

Iscriviti al Bollettino di Formula 1 e non perderti tutte le novità di Max Verstappen la prossima stagione.

La Formula 1 ha rilasciato una dichiarazione in precedenza venerdì sera. “Siamo stati in stretto contatto con tutte le autorità competenti in risposta alla situazione che si è verificata oggi. Hanno confermato che l’evento può aver luogo. Stiamo monitorando da vicino la situazione e rimaniamo in stretto contatto con le autorità e tutte le squadre .

La seconda sessione di prove libere è iniziata venerdì con 15 minuti di ritardo rispetto al previsto, dopo che i piloti ei team manager sono stati informati da Domenicali. Un certo numero di conducenti ha indicato che preferirebbero non guidare. Dopodiché, tutti erano ancora attivi durante l’allenamento.

Leclerc è ancora il più veloce

Charles Leclerc ha fatto segnare il miglior tempo nella seconda sessione, come nelle prime prove libere. Il pilota della Ferrari, vincitore della prima gara in Bahrain, era quasi un decimo di secondo e mezzo più veloce di Max Verstappen. Verstappen ha guidato con la gomma media più dura. Il compagno di squadra di Leclerc, Carlos Sainz, ha stabilito il terzo miglior tempo. I due piloti Ferrari non hanno giocato più nell’ultima fase di allenamento, essendo entrati entrambi in contatto con il muro. Dietro le Ferrari e le Red Bull, Lewis Hamilton e George Russell (Mercedes) si sono piazzati quinto e sesto.

READ  Gol e assist per Lewandowski di un anno quando De Jong vince il Barca

Secondo incontro

Alle 22 locali, alle 20 in Olanda, è stato programmato un altro incontro con Domenicali e i team manager. Anche tutti i piloti si sono uniti alla riunione. Al termine di questo incontro, Domenicali ha quindi confermato che la corsa per il momento sarebbe proseguita. Secondo le fonti, le autorità hanno assicurato che la sicurezza dell’evento è in cima alla loro lista di priorità, ma l’attacco dei ribelli yemeniti solleva logicamente molti interrogativi.

La Saudi Motorsport Company afferma anche in una dichiarazione che la sicurezza è stata garantita per tutti sul circuito e che il weekend di gara continuerà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *