Inter e vicenda Hakimi: cosa succede ora e quando può tornare in campo | Prima pagina

Positivo, anzi no, sta bene. Achraf Hakimi rischia di diventare una coincidenza. L’esterno dell’Inter è risultato negativo sul campione prelevato mercoledì sera, dopo la positività osservata durante i controlli UEFA prima della partita di Champions League contro il Borussia Monchengladbach. Hakimi è asintomatico ed è stato oggetto di un nuovo campione ieri, il cui risultato è atteso questa mattina: se è ancora negativo, il giocatore potrebbe essere portato ad Antonio Conte a Genova, dove alle 18 è in programma la partita contro la squadra di Maran. In ogni caso difficilmente partirà da 1 minuto: è possibile mantenerlo per gli impegni successivi.

ALTRI CASI – Hakimi è solo l’ultimo dei casi di coronavirus all’Inter ad inizio stagione. Il primo infetto era stato I bastoncini, negato da qualche giorno e già a terra da pochi minuti in Champions League, quindi Nainggolan e Giovane, la cui ripresa è stata annunciata ieri (l’inglese si sta già allenando ad Appiano Gentile). Gagliardini, Skriniar e Radu hanno fatto un nuovo tampone, ma non ne hanno ancora ottenuto uno negativo. Insomma, per loro il ritorno in campo è più distante: martedì sera non saranno al Genoa e nemmeno allo Shakhtar. Young, invece, potrebbe riprendersi dal suo impegno europeo.

A Genova – Non solo coronavirus: tra gli altri feriti, in vista del Genoa, non dovrebbe essere rischioso Alexis Sanchez, ancora alle prese con la fatica corretta con il Borussia Mönchengladbach. Difficile anche il recupero di Stefano Sensopronto comunque per lo Shakhtar. La conferma di Eriksen sulla trequarti è attesa oggi, con Vidal e Tenditore nella mediana. Di nuovo sulle bande Darmian proprio con Perisic a sinistra, I bastoncini titolare dietro con di Vrij e D’Ambrosio. In attacco senza dubbio: con Lukaku ritorna da 1 minuto Lautaro Martinez.

READ  "Sapevamo di poter prendere una lezione, niente da dire ai bambini"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *