Internazionali, finale maschile: in campo l’eterna sfida tra Nadal e Djokovic

L’eterna sfida tra il sovrano della terra rossa e il numero 1 del mondo. Questo è il 57 ° incrocio tra i due, lo spagnolo cerca il decimo titolo dalla Roma, il serbo n. 1 è il campione in carica

La sfida che si svolgerà tra pochi minuti al Foro Italico è il “superclasico” del Centrale. Nessun altro stadio o torneo al mondo è stato teatro del match tra Rafa e Nole: a Parigi i due vantano 8 confronti diretti, nelle finali ATP, Indian Wells e Monte Carlo solo 4. L’equilibrio sulla terra è in gran parte in favore di Rafa che conduce 18-7: Nole ha battuto 3 volte il suo rivale a Roma, 2 a Montecarlo, una a Madrid e una al Roland Garros. Sulla terra battuta, Rafa ha vinto le prime 9 partite consecutive, poi le ultime 4. L’ultima sconfitta di Rafa sul campo in terra battuta contro Nole è stata a Roma nei quarti di finale del 2016. Nel complesso, tuttavia, Nole è avanti 29-27.

Il numero finale 29

Questa è la 29esima finale Atp tra i due con un record di 16 vittorie per Nole e 12 per Rafa. In caso di successo, Rafa eguaglierà i 36 Masters 1000 conquistati in carriera da Nole e per lo spagnolo sarebbe il decimo titolo al Foro Italico. Avrebbe quindi 10 titoli a Roma, 11 a Montecarlo, 12 a Barcellona e 13 al Roland Garros. Per Nole, invece, sarebbe il Masters 1000 numero 37 e il sesto successo a Roma dopo il 2008, 2011, 2014, 2015 e 2020. Solo uno è stato vinto da Nole più di 6 volte: è l’Australian Open. che ha vinto 9 volte.

READ  Handanovic imbattuto e miglior attacco in campionato: Inter spaventa, ammoniti Juve e Milan | Prima pagina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *