LA LANTERNA VERDE – A Crotone con l’inventiva del Maestro … E su CR7 …

Naturalmente, ci sono altri argomenti “caldi”. Covid-19 manda in tilt il sistema del calcio. C’è chi scommette sul campionato. Non tanto su chi lo vincerà ma sul fatto che potrà fermarsi … Poi c’è il caso Juventus-Napoli che, come previsto, ha generato mille polemiche (di ogni tipo). Sullo sfondo c’è un trasferimento da organizzare. Andiamo a Crotone. L’ultimo precedente è datato 18 aprile 2018: 1-1 del risultato finale (Alex Sandro e Simy per i padroni di casa). I fan degli squali aspettavano questa sfida da molto, molto tempo. Tutti allo stadio a vedere la Juventus di CR7 e Dybala … Eh, no … Non proprio … Primo, poco, pochissimo allo stadio (sembra 1000, salvo imprevisti). E soprattutto niente CR7 e Dybala. Il primo è stato a piedi da Covid-19. Il secondo ha problemi intestinali. Che cancellazione …
Che cancellazione anche per Pirlo. Dover rinunciare a questi due non è una novità per chi ti lascia indifferente. Mancherà infatti anche Ramsey e ci sono persone che hanno viaggiato molto in questi giorni (Bentancur, McKennie e Cuadrado). Insomma, Maestro …
Pirlo ha già dimostrato di essere un allenatore a cui piace inventare, come ha fatto in campo. Non potendo contare sulle due superstar della squadra, sarà chiamato a “creare” una Juventus nuova di zecca ma altrettanto funzionale.
La sensazione è che ci stiamo dirigendo verso un tridente decisamente unico, composto da Kulusevski, Morata e Chiesa. Tre attaccanti che fino a poche settimane fa non erano nemmeno alla Juventus. Strano, non è vero? Un giovane tridente ma con un grande potenziale. Una soluzione che renderebbe sicuramente la visione del gioco più interessante e significativa. In realtà ci sarebbe una seconda opzione: 4-4-2 con Kulusevski e Morata in attacco e Bernardeschi e Chiesa sulle fasce. Troppo sbilanciato in attacco? Sì, ma Pirlo non sembra un gran bilanciatore …
In un momento delicato, con tante questioni aperte sul tavolo, Pirlo è chiamato a dare continuità ai risultati sul campo. Vincere a Crotone è fondamentale per prepararsi al meglio al primo, vero, grande evento della stagione, ovvero la trasferta in campo della Dinamo Kiev (martedì ore 18:55). La Juventus deve essere pronta per la prima giornata di Champions League, a prescindere da chi ci sarà e da chi no. E, mentalmente, andare alla partita contro gli ucraini con un successo alle spalle sarebbe una grande spinta di fiducia per tutti, a cominciare da Pirlo.
Torno a Pirlo… Paradossalmente non avere CR7 e Dybala gli potrebbe permettere di fare scelte estreme che non avrebbe potuto fare se ci fossero stati i due migliori giocatori della squadra. E poi chi scende in campo a Crotone ha la grande occasione di dimostrare il proprio valore. Essere pronti è il modo migliore per far capire a Pirlo che la Juventus non è solo CR7 e Dybala … Bella partita e buon calcio …

READ  Giro d'Italia, 20 ^ tappa (Alba-Sestriere): vince Geoghegan Hart, Hindley in rosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *