“La squadra era dedicata. Izzo? Grande gol”

Parole / Nel post partita, il tecnico melograno ha analizzato la sfida che ha aperto il 2021 per la sua squadra con una vittoria

PARMA, ITALIA – 03 GENNAIO: Marco Giampaolo, allenatore del Torino reagisce durante la partita di Serie A tra Parma Calcio e Torino FC allo Stadio Ennio Tardini il 03 gennaio 2021 a Parma, Italia. Gli stadi sportivi in ​​Italia rimangono soggetti a severe restrizioni a causa della pandemia di coronavirus, poiché le leggi governative sull’allontanamento sociale vietano i fan all’interno dei luoghi, con il risultato di partite a porte chiuse. (Foto di Alessandro Sabattini / Getty Images)

Dopo Parma-Torino, il tecnico granata Marco Giampaolo ha commentato la vittoria per 3-0 che ha permesso alla sua squadra di uscire dalla zona retrocessione (CLASSIFICAZIONE). Prima domanda, ai microfoni di Sky Sport, sul mancato rientro e sul significativo successo sul campo del Parma: “Per quanto riguarda i ritorni, c’è da dire che i primi subiti furono diversi da quelli subiti a Napoli. Queste erano basate su un fallimento psicologico della squadra, a Napoli non era così, ma nemmeno con il Bologna. Penso che la squadra abbia superato la difficoltà derivante da qualcosa che stiamo cercando di risolvere. Oggi avremmo potuto gestire meglio il vantaggio nel primo tempo, nella ripresa abbiamo fatto bene. Alla fine l’abbiamo chiusa dimostrando che se fai un buon lavoro, prima o poi qualcosa ti torna in mente.“.

A Turin Channel ha aggiunto: “Avevo detto che la squadra sta crescendo, ma questo non era visibile solo sotto il profilo degli aspetti, ma anche di quelli che si sentono in uno spogliatoio. La squadra dovrà continuare a crescere e non perdere lo spirito migliore. Servirà per ottenere risultati, per difenderli e per combattere. Oltre alla qualità, in un gioco è importante lo spirito di identità, i giocatori devono andare tutti insieme per fare la guerra ”.

LEGGI ANCHE: Bollettini Parma-Torino 0-3: il grido di Izzo lancia il nuovo anno della melagrana

READ  "Osimhen può tornare a Napoli prima di Natale, non ci sono misteri"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *