Lacrime a Tirana: il Feyenoord perde la finale di Conference League |  Calcio

Lacrime a Tirana: il Feyenoord perde la finale di Conference League | Calcio

La lunga strada attraverso l’Europa, con diciotto partite anche senza precedenti, si è conclusa alla partita numero diciannove con profonda delusione per la Legione, così certa in vista del calcio offensivo contro gli italiani di José Mourinho avrebbe portato al successo.

Quello che ha funzionato contro il più forte dell’Olympique de Marseille – tanti attacchi, coraggio e gioco con il coltello tra i denti sia in casa che in trasferta – all’improvviso non ci siamo più visti contro i romani.

I giocatori del Feyenoord in minor prossimo.

I giocatori del Feyenoord in minor prossimo.

È stato l’ultimo fantasma che ha valutato al di sopra di una selezione che sapeva poco dell’internazionale? La tensione è arrivata ai giocatori o il piano tattico è stato più cauto contro un club stagionato di Serie A? Con queste domande, la parte biancorossa dei tifosi era già a metà stadio di Tirana. I loro “eroi” non si sono scrollati di dosso la trepidazione per molto tempo e già nel primo tempo sono stati accusati di questo.

Meno rischio

Certo, i finalisti corrono meno rischi perché tutto dipende da una performance ad alta tensione. Ma nella calda Albania, tutto è diventato improvvisamente troppo cauto. Gli esterni Luis Sinisterra e Reiss Nelson non sono mai stati così acuti sulla linea di fondo dell’AS Roma come in altri duelli europei, Cyriel Dessers è stato dotato di lanci filtranti troppo presto dove è stato quasi ucciso dal grande duo Mancini/Smalling e Gernot Trauner fatto terzino con i suoi errori di tempismo non ha fatto gran parte della stagione.

Uno di quegli errori ha portato anche all’AS Roma 1-0. L’austriaco calvo dal cranio lucido è scivolato inspiegabilmente sotto la palla del difensore Mancini, dopo di che Nicola Zaniolo è stato in grado di battere l’esterno del piede alle spalle di Justin Bijlow.

READ  Hamelin Prog: Verona-Lazio 1-1, Henry risponde a Zaccagni, Sarri si ferma

Guarda qui il gol di Zaniolo

massa

È stato un colpo di martello per il team Slot poiché le squadre di Mourinho sono state maestri nel difendere un vantaggio per anni. Va di pari passo con la recitazione, con le perdite di tempo, con gli schwalbes e con le ferite simulate. Questo è esattamente quello che è successo.

Il gol è stata anche l’unica volta in cui l’AS Roma è entrata nell’area del Feyenoord nel primo tempo. Si trattava di difesa con cinque uomini e disciplina ferrea, attratta dal sangue fanatico di Mourinho. Ha rimproverato il suo terzino sinistro dopo 30 secondi quando è stato semplicemente superato da Lutsharel Geertruida.

Rick Karsdorp duella con Luis Sinisterra

Rick Karsdorp duella con Luis Sinisterra

rinascere

Sulla carta, il Feyenoord sapeva in anticipo, il numero sei italiano era più grande in tutto: budget, valore dei giocatori, stipendio, tutto. Ma questo non ha mai infastidito la semifinale contro il Marsiglia.

Slot ha dovuto instillare nei suoi giocatori che dovevano tornare sotto tutti gli aspetti alle proprie idee e allo stile della casa con cui il Feyenoord aveva acquisito familiarità sotto il suo governo. La sua squadra è uscita dagli spogliatoi sentendosi rinata. Il fuoco si è riacceso e quello subito dopo la pausa ha portato a tre occasioni a grandezza naturale.

Trauner sul palo

Trauner pensava di poter recuperare la sua precedente scivolata quando ha colpito il palo da calcio d’angolo, Sinisterra ha sfiorato il rimbalzo dalla ribattuta e pochi minuti dopo Malacia ha rilasciato una palla di cannone che è passata tra i pugni del portiere Rui Patricio sulla traversa e sul palo.

READ  "Ovviamente i giocatori dell'Ajax hanno sabotato le cose"

Il Feyenoord colpisce il palo e non riceve un rigore dopo un presunto fallo di mano

Le cose erano di nuovo in fiamme, ma è rimasto il lavoro di un maestro cracker per aprire la cassaforte di re Mourinho. Il portoghese, che ha sempre vinto le sue finali con squadre grandi e costose, ha continuato a fare affidamento sulla qualità dei suoi leader.

Il codice di re Mourinho ha dimostrato di essere infrangibile.

Il codice di re Mourinho ha dimostrato di essere infrangibile.

Il contrasto tra i due finalisti non poteva essere reso migliore dal confronto tra i due attaccanti delle due squadre. Il Feyenoord è in polemica da mesi per la possibile acquisizione di Cyriel Dessers per quattro milioni di euro. Il club inizialmente non aveva i soldi, ma grazie ai successi europei, ora potevano fare il taglio, ma ora il loro stipendio sembra irraggiungibile a causa di altre offerte.

Tammy Abraham è stato arruolato per i Romans, attirato per 40 milioni di euro all’inizio di questa stagione e dieci volte quello di Dessers in stipendio e compenso di trasferimento. Fino alla finale, l’ex attaccante del Chelsea ha dato qualità: 29 gol in 56 partite.

Il Feyenoord diventa di nuovo pericoloso dopo che Karsdorp ha perso il possesso

Per il Feyenoord resta il ricordo di una magnifica stagione europea, il primo anno di Slot.

Prepararsi per questa battaglia finale era un sogno in ogni modo per la Legione. Sia sportivo, con un vero tour de force in tutta Europa, sia in termini di atmosfera dell’ultimo giorno in tutta Tirana. Ma al risveglio, la dura realtà è che la prima Coppa di Lega di Conference passerà dall’Albania all’Italia e non a Rotterdam.

Vedi qui la sintesi di AS Roma-Feyenoord

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *