L’editore di giochi Koch Media cambia nome per diventare Plaion – Gaming – News

L’editore di giochi austro-tedesco Koch Media sta cambiando il suo nome in Plaion come parte di a rinominare del marchio. L’azienda fa ancora parte del gruppo multimediale Embracer Group.

Il nome di Plaion sarebbe nelle loro stesse parole rispecchiare meglio l’identità dell’azienda: “Per riflettere la natura in evoluzione della nostra attività (…), abbiamo scelto un nuovo nome che rappresenti meglio chi siamo e il percorso che stiamo seguendo”. Il nuovo logo dovrebbe rappresentare un “pulsante di riproduzione interattivo”.

Davanti GamesIndustry.biz il co-fondatore Klemens Kundratitz spiega il cambio di nome; la parola “Koch” sarebbe difficile da pronunciare per alcuni. Fortunatamente, mette a video divertente esattamente come avresti dovuto e non dovuto pronunciare il vecchio nome. Il nuovo nome Plaion dovrebbe essere pronunciato come ‘play on’.

La società ha oltre 2.000 dipendenti ed è la società madre di diversi studi di gioco ed editori, tra cui Deep Silver, Warhorse Studios e Flying Wild Hog. Plaion è quindi direttamente o indirettamente responsabile di franchise come Saints Row, Borderlands, Dead Island, Payday, Mount & Blade, Metro e Shadow Warrior. Anche Giochi di vertigini olandesi è su Plaion da diversi anni ormai.

L’ex Koch Media è stata fondata nel 1994 da Franz Koch e Klemens Kundratitz. Da allora, l’azienda europea ha effettuato diverse importanti acquisizioni e sono state create diverse sotto-label. All’inizio del 2018, la società ombrello, Koch Media Holding, è stata acquisita per circa 150 milioni di dollari dal gruppo svedese Embracer, precedentemente noto come THQ Nordic.

READ  Recensione di Grid Legends - Tweakers

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.