Maggioni è un disastro, rigori casuali

Una sola parola: insufficiente. Errore di designazione Rocchi, che invia Maggioni (nota 4.5) per un gioco che non è mai stato ordinario. L’arbitro di Lecco tutto è sbagliato, sia il tecnico (due OFR più uno che è stato risparmiato) che le specifiche (l’OFR salvato è per un rosso chiaro per Altare; quello giallo mancini a centrocampo non si sarebbe mai imposto, viene perché JP10 va ai cruscotti). Disastro, è chiaro che alcuni giochi non sono nelle sue corde.

Zaniolo, nessun rigore

Zaniolo nella zona coperta da Carbone che in scivolata allunga il piede e tocca palla quel tanto che basta per spostarla sulla sinistra: Maggioni ha un’attenuazione, si copre e forse non vede la deviazione sulla palla, Pairetto la richiama al primo OFR.

Guarda la galleria

Zaniolo, l’intervento di Carboni in Roma-Cagliari

Rigore per Sergio Oliveira

Molto più colpevole Maggioni per il rigore non concesso (e concesso dopo il secondo OFR) per un braccio chiaramente largo di Dalbert al colpo di Sergio Oliveira: l’arbitro segnala che non c’è niente, e invece c’è tanto.

Goldeniga, nessun rigore

Goldeniga tocca palla con il braccio destro che però è quello che gli serve per attutire la caduta: ok, non è un rigore.

altare di rosso

Altare con la gamba destra molto alta sotto il ginocchio di Felice, martello: era rosso da fare in campo (altro che vantaggio), a questo errore si aggiunge la gravità del VAR che non lo chiama in OFR.

VAR: Pairetto 6

Da 7, ma la scelta di “salvare” (da cosa?) Maggioni sul mancata accensione rossa ad Altare è molto grave.

Roma, Sergio Oliveira subito decisivo: il suo gol allunga il Cagliari

Guarda la galleria

Roma, Sergio Oliveira subito decisivo: il suo gol allunga il Cagliari

READ  Gianmarco Tamberi vola in finale con disinvoltura "platino". Eliminati gli altri italiani - OA Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.