Mathieu van der Poel terzo alla Milano-Sanremo, Matej Mohoric vincitore a sorpresa |  Ciclismo

Mathieu van der Poel terzo alla Milano-Sanremo, Matej Mohoric vincitore a sorpresa | Ciclismo

In precedenza, sono piovute cancellazioni a causa di una malattia, Julian Alaphilippe e il favorito Caleb Ewan erano le vittime più grandi. Tuttavia, all’improvviso c’è stata la registrazione e il ritorno in strada di Van der Poel. Riuscirà a portare i favoriti Wout van Aert, Primoz Roglic e Tadej Pogacar?

Certo, un gruppo di fuggitivi ha avuto la possibilità di scappare nel corso di quasi 300 chilometri, ma questo vantaggio è diminuito sempre di più. Thomas Pidcock era uno dei primi favoriti di cui sbarazzarsi.

Wout van Aert

Jakobsen

Alpecin-Fenix, Bahrain-Victorious, Jumbo-Visma e INEOS Grenadiers hanno poi condotto il campo a Cipressa, uno dei carnefici della fase finale. MvdP Sembrava subito forte, Fabio Jakobsen non riusciva più a resistere in testa al gruppo. Una linea attraverso le sue ambizioni in Il Primounavera

Matej Mohoric ha vinto Milano-Sanremo.

Matej Mohoric ha vinto Milano-Sanremo.

A venti chilometri dal traguardo, i primi erano ancora davanti. compreso Van der Poel. Inaudito data la sua preparazione. Nella discesa della Cipressa si creò un bel campo di battaglia e rimase un gruppo d’élite.

Pogacar prova a risolvere la concorrenza su Poggio

E così si è diretto verso il Poggio, l’ultima salita prima del traguardo. Ai piedi del Poggio sono Pogacar e Van Aert a prendere il comando. Lo sloveno ha dato molto gas e ha messo al volante Roglic. Sapeva di dover superare i suoi concorrenti sul Poggio, perché non voleva fargli arrivare al traguardo quando era in volata.

Tadej Pogacar

Se ne va anche Søren Kragh Andersen, poi c’è il counter di Pogacar. Van Aert chiude il gap, con Van der Poel al volante. Che classe senza precedenti direttamente dagli olandesi. Il Downmaster Mohoric si è poi allontanato e gli è stato dato spazio. Lo sloveno del Bahrain se n’era andato. Chi altro l’avrebbe preso? Nessuno, perché è stato lui il primo ad alzare la mano. Van der Poel è scattato bene al terzo posto.

READ  Ne mancano 4.000. Colpa anche della violenza- Corriere.it

Newsletter Telesport

Ogni giorno le notizie sportive più importanti, i risultati, le analisi e le interviste.

Indirizzo email non valido. Si prega di compilare di nuovo.

leggere qua la nostra politica sulla privacy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *