Michael Antonelli è morto: il ciclismo in lutto

Il giocatore sammarinese ha subito un terribile incidente alla Firenze-Viareggio il 15 agosto 2018 e stava affrontando un lungo percorso di riabilitazione. La crisi respiratoria e il ricovero a San Marino

Il 30 novembre, pochi giorni fa, aveva compiuto 21 anni. Ma Michael Antonelli non ha avuto successo ed è deceduto oggi all’ospedale di San Marino, dove è stato ricoverato per una grave crisi respiratoria, due anni e 4 mesi dopo il terribile incidente del 15 agosto 2018 da cui ha è stata una vittima nel 72 °. edizione della Firenze-Viareggio, classica per elite e under 23. Antonelli, della Repubblica di San Marino, ha gareggiato con i colori di Mastromarco Sensi Nibali (la squadra che ha dato i natali a Nibali tra gli altri): era caduto dopo 91 km di corsa schiantandosi contro un dirupo, per essere trasportato in elicottero di soccorso all’Ospedale Careggi di Firenze in condizioni disperate.

Dopo l’incidente

Da quel momento è iniziata una lunga battaglia, che ha coinvolto anche i trasferimenti presso varie strutture sanitarie come l’Ospedale di Riabilitazione Montecatone di Imola, specializzato in lesioni midollari e cerebrali, e il centro Luce di Santarcangelo. Un processo di riabilitazione molto difficile. Stava meglio, Michael. Ha reagito, è stato vigile, ha anche potuto mangiare e ha riconosciuto le persone. Era anche tornato a casa. Da quanto rimbalza da San Marino, sarebbe stato fatale il Covid-19 che lo aveva attaccato nei giorni scorsi.

READ  Covid-19, il virologo Galli "respinge" i tifosi dello stadio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *