Microsoft vuole andare avanti con l’accordo Activision-Blizzard nonostante il caso FTC in corso – Professionista IT – Notizie

Microsoft prevede di andare avanti con l’acquisizione di Activision-Blizzard una volta ricevuta l’approvazione dalle autorità di regolamentazione del mercato britannico ed europeo. La società non vuole aspettare le indagini della FTC statunitense, secondo fonti del New York Post.

Microsoft non vuole aspettare le indagini della Federal Trade Commission e consentire l’acquisizione, scrive il New York Post sulla base di interviste con le parti interessate. Se l’acquisizione Activision-Blizzard fosse approvata dalla CMA del Regno Unito e dalla Commissione Europea, sarebbe quasi impossibile per la FTC bloccare l’acquisizione. Microsoft completerà quindi l’acquisizione per $ 95 per azione, compresi gli impegni presi dalla società nel Regno Unito e altrove.

Diverse indagini antitrust sono in corso contro Microsoft in merito all’acquisizione. Microsoft vuole sborsare 68,7 miliardi di dollari per l’editore del gioco.La UK Competition and Markets Authority è stata critica, ma dopo che Microsoft ha fornito maggiori informazioni e siglato accordi con i servizi di streaming dei giochi, la CMA è meno scettica sul fatto che l’acquisto distorcerà la concorrenza. All’inizio di questa settimana, l’AMC ha espresso fiducia nel futuro dell’accordo. Anche la Commissione europea sta ancora indagando sull’acquisizione, ma è previsto anche un accordo il mese prossimo.

In America, alla fine dell’anno scorso, la FTC ha chiesto a un giudice di bloccare temporaneamente l’acquisizione. Ciò è stato fatto da un tribunale amministrativo della stessa FTC, piuttosto che da un tribunale statale. Tuttavia, tale giudice amministrativo non può semplicemente fermare un’acquisizione se la società l’ha già avviata. Microsoft vuole farlo non appena i regolatori europei daranno la loro approvazione. Secondo fonti del New York Post, la società è fiduciosa che gli impegni siano sufficienti per far valere l’accordo presso il tribunale federale regolare, a cui la FTC dovrebbe poi rivolgersi.

READ  Gli astronomi vedono per la prima volta come un getto cosmico fugge da un buco nero | Tecnologia e scienza

Anche il tempo gioca un ruolo nella decisione di Microsoft. La FTC non dovrebbe pronunciarsi fino ad agosto di quest’anno, dopodiché il caso potrebbe dover ancora andare alla corte federale. Tuttavia, durante l’acquisizione, Microsoft e Activision hanno fissato una scadenza del 18 luglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *