Milan, Mandzukic rinuncia allo stipendio di marzo. Scaroni lo applaude

Il croato è rimasto in disparte a causa dell’infortunio muscolare che ha accusato alla Stella Rossa. Il presidente plaude alla scelta: “Lo doneremo alla Fondazione Milano per progetti a favore dei giovani”

Lo stipendio di marzo devoluto ai progetti della Fondazione Milan per i Giovani: è la scelta di Mario Mandzukic, che ha rinunciato a ricevere lo stipendio del mese scorso a causa dei troppi infortuni che lo hanno sempre tenuto tra gli indisponibili. “Un gesto eccezionale – ha commentato il presidente milanese Paolo Scaroni – che dimostra l’etica e la professionalità di Mandzukic e il suo rispetto per il Milan. Il club avrà così la possibilità di sostenere ulteriormente Fondazione Milan per progetti a favore dei giovani. condizioni economiche e fragilità educativa, in cui lo sport è uno strumento di inclusione sociale “.

Rilasciato da febbraio

Mandzukic non è mai tornato in campo dopo il 18 febbraio, giorno della partita di Europa League a Belgrado contro la Stella Rossa. Dopo lunghe settimane di recupero è finalmente tornato a disposizione di Stefano Pioli: sarà sicuramente convocato per la gara di domenica contro il Genoa, ma con ogni probabilità partirà dalla panchina. Il croato spera in questo finale di stagione di convincere il club a fidarsi di lui con un rinnovo del contratto per la prossima stagione. Secondo l’accordo firmato a gennaio, lo stipendio di un mese per Mandzukic fino a giugno corrisponde a 300mila euro.

READ  Dalla Francia attaccano: 'preoccupante il ruolo ambiguo di Infantino in Super League'

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *