Milan, ricomincia la partita del rinnovo di Kessie: tre modi per farsi firmare

E ora Kessie. No, il campo non c’entra niente, tanto meno il recupero del problema fisico incriminato nei giorni scorsi. Ora bisogna accelerare per raggiungere al più presto un accordo sul rinnovo. Perché questo contratto in scadenza tra meno di un anno preoccupa i tifosi e anche la dirigenza, che non vorrebbe perdere un altro pilastro a parametro zero.

DISTANZA – Come riporta Tuttosport, la dirigenza rossonera e il rappresentante del centrocampista, ora noto allenatore George Atangana, potrebbero approfittare della pausa per un altro incontro. L’ultima, tenutasi a Bologna, ha prodotto fumosità, visto che la distanza tra domanda (6,5/7 milioni più premi) e offerta (contratto quinquennale passa il primo anno a 5,5 più premi poi arriva a 6,5). Kessie, che ha sempre messo il Milan in prima linea, vorrebbe diventare il giocatore più pagato della rosa, ma il club ritiene che passare da 2,2 milioni a 5,5 milioni di stipendio (solo parte fissa) riconosca pienamente l’importanza dell’ivoriano in lo spogliatoio. .

TRE PERCORSI – Ci sono tre possibilità per arrivare alla firma: la prima è che il Milan accetti le condizioni di Kessie; la seconda è che il ragazzo è convinto di sottoscrivere ciò che la società gli offre; il secondo è che entrambe le parti facciano un altro passo reciproco per chiudere l’affare a metà (forse un affare di $ 6 milioni netti più bonus).

if (ok == 1) bannerok[zona].push(banner[zona][i]); }

bannerok[zona].sort(function() {return 0.5 - Math.random()}); } banner = bannerok; var banner_url="https://net-storage.tcccdn.com"; var banner_path="/storage/milannews.it/banner/" function asyncLoad() { if (azione == 'read' && TCCCookieConsent) { var scripts = [ "https://connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1", ]; (function(array) { for (var i = 0, len = array.length; i < len; i++) { var elem = document.createElement('script'); elem.type="text/javascript"; elem.async = true; elem.src = array[i]; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(elem, s); } })(scripts); } setTCCCookieConsent(); } if (window.addEventListener) window.addEventListener("load", asyncLoad, false); else if (window.attachEvent) window.attachEvent("onload", asyncLoad); else window.onload = asyncLoad; function resizeStickyContainers() { var stickyFill = document.getElementsByClassName('sticky-fill'); for (i = 0; i < stickyFill.length; ++i) stickyFill[i].style.height = null; for (i = 0; i < stickyFill.length; ++i) { var height = stickyFill[i].parentElement.offsetHeight-stickyFill[i].offsetTop; height = Math.max(height, stickyFill[i].offsetHeight); stickyFill[i].style.height = height+'px'; } } document.addEventListener('DOMContentLoaded', resizeStickyContainers, false); // layout_headjs function utf8_decode(e){for(var n="",r=0;r

READ  fiammifero grande e croci blu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *