Mondiali 2022, Italia-Bulgaria 1-1: Chiesa non basta, gli azzurri battono primi da campioni | Nuovo

La nazionale di Mancini ha dominato la partita, ma non è riuscita a sfondare. Atanas Iliev congela i Franchi

L’Italia non è andato oltre l’1-1 contro Bulgaria durante la quarta giornata di qualificazione ai Mondiali del Qatar 2022. A Firenze, il La Nazionale di Mancini ha dominato la sfida su lunghi tratti, portandosi in vantaggio al 16′ con un sinistro preciso di Chiesa dal bordo. La supremazia territoriale ha portato a diverse conclusioni ma nessun gol, mentre la Bulgaria ha pareggiato con A. Iliev al 39′ approfittando di una folgorante ripartenza di Despodov.

IL GIOCO

C’è un record mondiale imbattuto eguagliato – 35 partite – c’è stato il solito gioco tecnico, frizzante e offensivo, ma soprattutto al fischio finale del Franchi per ilL’Italia di Roberto Mancini c’è così tanta amarezza per1-1 con cui sono stati i nuovi campioni d’Europa arrestato a casa in Bulgaria. Avversario dominato, sì, ma mai del tutto messo al tappeto e bravo a punire gli Azzurri nell’unica azione offensiva della ripartenza.

Se il risultato può non soddisfare il gruppo italiano, ormai abituato a fasi molto diverse e soprattutto dopo la partita, il modo in cui si è presentato non dovrebbe preoccupare troppo la selezione di Mancini. Abbiamo visto il buon gioco, l’aggressività e la capacità tecnica di scambiare palla girando anche l’avversario in cerchio. Così come è stato confermato che qualcosa mancava in termini di implacabilità nelle ultime sedici yard, con le difese avversarie schierate davanti alla propria area di rigore. Senza una sola partita in end zone, l’Italia fatica e questa sera è arrivata solo al 16′ con il sinistro in angolo di Chiesa dopo l’uno-due al limite con Immobile.

READ  LIVE TMW - Juventus, ufficiale il ritorno di Alvaro Morata: arriva lo spagnolo in prestito

Insomma, niente di nuovo, i – tanti – soliti pregi, ma anche gli stessi difetti che abbiamo portato con noi anche al trionfante Europeo, ma questa volta evidenziati dal Il fulmineo contrattacco di Despodov al 39′ che dopo un’azione tambureggiante dell’Italia, ma senza sbocchi, al limite dell’area bulgara ha trovato esposta la difesa azzurra, superando troppo facilmente Florenzi e servendo a Atanas Iliev palla da tirare in rete davanti ad Acerbi.

Anche nel secondo tempo il copione è rimasto lo stesso. Il possesso finale sfiora il 71%, il portiere avversario Georgiev si esaltava per alcuni ritrovamenti dall’Italia e altrettanto se divorava la Proprietà con rozze verifiche o scelte. Anche l’ingresso del giovane Raspadori non ha cambiato l’esito della partita e adesso la sfida di domenica contro la Svizzera a Basilea assumerà ancor più importanza del previsto.


BOLLETTINI

Chiesa 7 – Nello stadio dove è cresciuto e si è allenato sblocca la partita con un bel sinistro in angolo. Indotto per tutta la partita sulla fascia destra, il giocatore più pericoloso sul palo.

Ancora 5,5 – Ha il merito di allearsi in modo vincente con la Chiesa nell’azione del vantaggio e in quella di essere in costante movimento. Negli ultimi metri, però, non riesce a mantenere la lucidità del tocco e dei pensieri, diventando confusionario.

Distintivo 6.5 – A sinistra con Emerson e Verratti in appoggio, suona con uno, due tasti massimo. Non trova la conclusione vincente delle sue tessere.

Fiorenzi 5.5 – Condizione di ritorno e responsabile di un errore nell’azione che porta alla rete Iliev. Gol in fase offensiva, ma in difficoltà.

READ  "Questo è ciò che mi rende più nervoso"


LA TAVOLA
ITALIA-BULGARIA 1-1
Italia (4-3-3):
Donnarumma 6; Florenzi 5,5 (19′ st Toloi 6), Bonucci 6, Acerbi 5,5, Emerson 6 (45′ st Pellegrini sv); Barella 6,5 ​​(19′ st Cristante 6), Jorginho 6, Verratti 6,5; Chiesa 7, Immobile 5.5 (31′ st Raspadori 6), Distintivo 6.5 (31′ st Berardi 6). A disposizione: Sirigu, Gollini, Chiellini, Biraghi, Bernardeschi, Castrovilli, Bastoni. Ct.: Mancini 6.
Bulgaria (4-3-3): Georgiev 7; A. Hristov 6, Antov 6, P. Hristov 6,5, Nedyalkov 6; Kostadinov 5,5, Vitanov 5,5 (32′ st Malinov 6), Yankov 5,5 (12′ st Chochev 6); Despodov 6,5 (32′ st Kirilov 6), A. Iliev 6,5 (25′ st Krastev 5,5), Yomov 5 (1′ st Delev 5). A disp.: Naumov, Mihaylov, Turistov, Delev, Bozhikov, D. Iliev, Velkovski, I. Iliev. Ct.: Petrov 6.
Arbitro: Gozubuyuk (Paesi Bassi)
Marcatori: 16 ‘Chiesa (I), 39’ A. Iliev (B)
ammoniti: Barella, Toloi (I), Yomov (B)

STATISTICHE OPTA

• L’Italia non perde da 35 partite consecutive (27V, 8N), segnando la striscia di imbattibilità più lunga per una squadra europea senior creata dalla Spagna nel periodo 2007-2009. A livello globale, tuttavia, solo il Brasile tra il 1993 e il 1996 ha fatto meglio (36).
• Roberto Mancini è diventato l’allenatore italiano con il maggior numero di partite imbattute in casa nella storia degli Azzurri: 18, di cui 11 vittorie.
• Prima di Federico Chiesa, l’ultimo giocatore della Juventus a segnare da fuori area contro la Bulgaria per l’Italia è stato Roberto Baggio, ai Mondiali del 1994.
• L’Italia non ha perso nessuna delle 30 partite (22V, 8N) giocate a Firenze, città in cui ha giocato più volte tra quelle in cui non ha mai subito una sconfitta nella sua storia.
• L’Italia non realizzava 27 tiri in una partita senza vincere la partita da novembre 2017, nella gara di qualificazione ai Mondiali 2018 contro la Svezia.
• Tre dei quattro gol di Federico Chiesa con la nazionale sono arrivati ​​nelle ultime cinque partite dell’Italia.
• L’Italia è imbattuta in 19 delle 21 partite contro la Bulgaria in tutte le competizioni (11V, 8N), comprese le ultime 10.
• L’Italia ha subito almeno un gol in ciascuna delle ultime cinque partite, dopo una striscia di 11 partite consecutive senza subire gol.
Escluso: no

READ  "Lukaku e Sanchez non ci saranno, Gaglia si è ripreso. Arbitri torturati? Si può parlare di club"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *