Morgan contro X Factor: Vogliono mandare i miei fuori onda, mi hanno cacciato non possono avermi lo stesso – la Repubblica 

Morgan contro X Factor: Vogliono mandare i miei fuori onda, mi hanno cacciato non possono avermi lo stesso – la Repubblica

Morgan contro X Factor: Vogliono mandare i miei fuori onda, mi hanno cacciato non possono avermi lo stesso – la Repubblica Morgan contro X Factor: Vogliono mandare i miei fuori onda, mi hanno cacciato non possono avermi lo stesso – la Repubblica

Morgan torna a parlare di quanto successo a X Factor

L’ex giudice di X Factor, Morgan, è tornato a parlare del proprio licenziamento e delle controversie che lo hanno coinvolto durante la sua permanenza nel programma. Nel corso di un video postato su Instagram, il musicista ha fatto riferimento ad alcune indiscrezioni sul contenuto della puntata di stasera, affermando che si sta prefigurando una situazione anomala e anticostituzionale.

Morgan ha espresso il proprio disappunto per il fatto che dopo averlo licenziato e dipinto in maniera negativa, ora sembrano volerlo nuovamente nel programma. Ha denunciato l’intenzione di utilizzare la sua figura pur avendolo cacciato, definendo questa mossa come la cosa più immorale nei confronti di un lavoratore.

Durante il video, l’artista ha anche sottolineato che non esiste il concetto di fuori onda in televisione, poiché i microfoni sono sempre attivi, anche sotto le giacche. Pertanto, secondo Morgan, ciò che ha detto durante la sua partecipazione a X Factor, incluso il celebre “vaffa…”, faceva parte della sceneggiatura e della narrazione televisiva.

Morgan ha opposto a questo uno stato di ingiustizia e scorrettezza, affermando di sentirsi massacrato nonostante abbia portato spettacolo, competenza e musica al programma. In conclusione, ha invitato tutti a riflettere sulla situazione e a non sottovalutare l’importanza dei diritti dei lavoratori nel mondo dello spettacolo.

READ  Morte Tupac Shakur: svolta nelle indagini, un arresto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *