Morti e feriti in un attacco russo con droni suicidi a Kiev |  All’estero

Morti e feriti in un attacco russo con droni suicidi a Kiev | All’estero

Una persona è stata uccisa e tre ferite sabato notte in un attacco aereo russo sulla capitale ucraina, Kiev. Lo riferiscono le autorità ucraine domenica mattina. Grazie al fuoco della contraerea furono abbattuti almeno venti droni kamikaze.

Un uomo di 41 anni è stato ucciso quando i detriti di un drone sono caduti su una stazione di servizio. Lo ha detto il sindaco di Kiev Vitali Klitschko su Telegram domenica mattina.

In altre parti della città, sono scoppiati incendi negli edifici a causa della caduta di detriti di droni. Klitschko avverte di una nuova ondata di droni diretti a Kiev. Consiglia ai residenti di non lasciare i rifugi.

Le autorità ucraine lo definiscono il più grande attacco di droni dall’inizio della guerra. Riguarda 54 droni, di cui l’Ucraina afferma di averne distrutti 52.

Lo dicono i testimoni all’agenzia di stampa Reuters che hanno sentito diverse esplosioni dopo che le sirene dei raid aerei sono suonate in gran parte del paese.

L’attacco arriva nel giorno in cui la capitale celebra il Kyiv Day, la fondazione ufficiale della città 1.541 anni fa. Normalmente in questo giorno si tengono fiere, concerti dal vivo e speciali mostre museali. Sono disponibili anche quest’anno, ma su scala ridotta.

READ  Nigeria: più di 70 liceali rapiti da uomini armati - Ultima Ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *