MotoGP Misano, diretta: vincono Vinales, Bagnaia e Rossi. Dovizioso 8 ° e leader

Bagnaia a terra quando era 1,2 ”di vantaggio su Vinales, secondo Pol Espargaro con Quartararo terzo. Rossi a terra nei primi giri. Dovizioso ancora leader del campionato

Round 22 – Pol Espargaro si difende bene dagli attacchi di Quartararo.

Giro 21 – Incidente al Pecco Bagnaia. Capo di Vinales.

Round 20: Quartararo è pronto ad attaccare Pol Espargaro. La differenza tra i due è zero.

19 ° giro – Il vantaggio di Bagnaia su Vinales scende a 1.2 ”. Lo spagnolo non si arrende.

Tour 18 – Quartararo si avvicina a Pol Espargaro. Dovizioso ancora 9 °.

Round 17 – Valentino Rossi si ritira.

Tour 16 – Vinales regge e il divario tra i due resta di 1.3 ”. Espargaro era quasi 3 pollici dietro.

15 ° giro – Straordinario ritmo di Pecco Bagnaia che ha fatto giri infiniti in 1’32 ”dall’inizio della gara.

Tour 13 – Autunno a Rabat. Aumenta il vantaggio di Vinales su Espargaro: il pilota KTM è ora a 2 ”. Bagnaia ancora leader della corsa.

12 ° giro – Vinales è a 1.4 ”da Bagnaia. Lo spagnolo ha un margine di 1,8 ”su Pol Espargaro

10 ° giro – Cresce il vantaggio di Bagnaia su Vinales, ora lo spagnolo è a più di 1 ”. Miller si ritirò.

7 ° giro – Bagnaia attacca Vinales, il pilota italiano prende il controllo della gara.

5 ° giro – Solo un decimo tra Vinales e Bagnaia, l’italiano che spinge forte per restare incollato al pilota Yamaha.

Round 4 – Vinales e Bagnaia hanno un vantaggio di 1.2 ”su Espargaro.

Turno 3 – Bagnaia in seconda posizione a inseguire Vinales. Pol Espargaro firma il giro più veloce, per il momento lo spagnolo è 3 °.

Turno 1 – Caduta di Aleix Espargaro con l’Aprilia, nell’incidente che ha coinvolto Morbidelli. Bagnaia e Quartararo lottano per la terza posizione. Binder li osserva da vicino, 5 °. Rossi 7 °.

partenza – Miller è scattato bene e ha preso il comando della gara, seguito da Vinales e Quartararo.

Ore 13.58 – i piloti iniziano il giro di ricognizione con Vinales in testa al gruppo, grazie alla pole position di sabato pomeriggio.

Ore 13.51– Petrucci era preoccupato per la gestione della gomma posteriore, flessibile anche per lui. Supporti / supporti per Binder.

Ore 13.46 – I piloti scendono in pista per schierarsi in griglia. Morbida al posteriore per Nakagami, il migliore della Honda. Stessa scelta anche per Mir, sul podio la scorsa settimana su questo circuito.

Ore 13.05 – La gara della Moto2 è stata interrotta due volte in pochi minuti a causa delle condizioni meteorologiche instabili. Ma per il momento, l’inizio della gara della MotoGP è confermato per le 14:00.

Ore 12.40 – A Misano è iniziata una leggera pioggia che ha convinto i commissari di gara a esporre la bandiera rossa durante la gara della Moto2. In realtà non è una pioggia costante ma potrebbe esserci anche questa incognita sulle corse della MotoGP.

Ore 10.35 – Al termine del warm up, a sorpresa sul circuito di Misano, il più veloce in assoluto è stato Alex Marquez, fratello del campione del mondo Marc, ancora assente per infortunio. Sulla sua Honda – in profonda crisi – Alex (che partirà 17 °) è stato il più forte, anche se i tempi sono stati condizionati da temperature molto più basse di quelle che troveranno i piloti in gara (intorno ai 20 ° contro 26-27 ° che dovrebbero essere lì per durare il GP). Con il tempo di 1’32 ”402 il più giovane dei fratelli Marquez è davanti a Vinales di 10 millesimi e al francese Quartararo di 70. Rossi dodicesimo.

READ  Maldini esagera, Brahim Diaz può giocare solo due ruoli nel Milan | Prima pagina

la griglia di partenza

Quindi al via del GP Emilia-Romagna Riviera di Rimini (circuito di Misano, 27 giri):
PRIMA RIGA
1. Vinales (Spa-Yamaha); 2. Miller (Aus-Ducati); 3. Quartararo (Fra-Yamaha)
SECONDA FILA
4. P. Espargaro (Spa-Ktm); 5. Bagnaia (Ita-Ducati); 6. Raccoglitore (S.Af.-Ktm)
TERZA FILA
7. Rossi (Ita-Yamaha); 8. Morbidelli (Ita-Yamaha); 9 Petrucci (Ita-Ducati)
QUARTA RIGA
10. Dovizioso (Ita-Ducati); 11. Mir (Spa-Suzuki); 12. Nakagami (Giap-Honda)
QUINTO GRADO
13. Lecuona (Spa-Ktm); 14. Zarco (Fra-Ducati); 15. Oliveira (Por-Ktm)
SESTO GRADO
16. A. Espargaro (Spa-Aprilia); 17. A. Marquez (Spa-Honda); 18. Reni (Spa-Suzuki);
SETTIMO GRADO
19. Smith (GB-Aprilia); 20. Rabat (Spa-Ducati)

la classifica mondiale motogp

1. Dovizioso 76 punti; 2. Quartararo 70; 3. Miller 64; 4. Mir 60; 5. Rossi e Viñales 58; 7. Morbidelli 57; 8. Nakagami e Binder 53; 10. Oliveira 48.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *