Nigeria, 13 anni condannato a 10 anni per blasfemia. Il regista di Auschwitz: “Io vado in prigione al posto suo”

Pena molto severa – L’età non ha importanza nell’offendere Dio con a bestemmia. Non quando vivi in ​​un paese in cui si applica la Sharia, la legge islamica si applica drasticamente. Omar Farouq, un ragazzo di 13 anni che vive a Kano, nel nord-ovest della Nigeria, l’ha scoperto nel modo più duro. La giovane età della Sharia non è una giustificazione: raggiunta la la pubertà è interamente responsabile. Il caso di Farouq è stato scoperto daavvocato Il nigeriano Kola Alapinni, che si batte per promuovere la libertà religiosa ed è diventato il legale rappresentante del ragazzo.

La lettera che dà speranza – La storia di Farouq ha profondamente scosso il la direttrice il memoriale del campo di concentramento di Auschwitz, Piotr Cywinski, che ha definito la frase in termini chiari “scandaloso per l’umanità. “Lo storico di origine polacca ha scritto direttamente al presidente della Nigeria Muhammadu Buhari per chiedere perdono. Oppure,” Se le parole di questo ragazzo richiedono necessariamente 120 mesi di prigione, suggerisco di scontare 120 mesi. volontari raccolti da me – me compreso – ognuno dei quali trascorrerà un mese in una prigione nigeriana. ”

In attesa del lieto fine – L’intervento ufficiale di una personalità così importante ondeggiare governo, secondo Alapinni. Sarà sufficiente per ripristinare la libertà del ragazzo? Sarà scoperto nelle prossime settimane.

READ  "Ha bisogno di esami psichiatrici"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *