Novena alla Beata Vergine della Medaglia Miracolosa – Primo giorno

Era il 27 novembre 1830 alle 17.30 quando, nel cuore di Parigi, si svolse il prodigioso evento che segnò l’inizio del ciclo delle moderne apparizioni mariane.

Durante la sua meditazione quotidiana, Caterina vide dove ora si trova la statua della Beata Vergine del Globo, come due quadri viventi che svaniscono. Nel primo, lla Beata Vergine stava su un emisfero che rappresenta il globo terrestre e tiene in mano un piccolo globo d’oro. E i piedi di Maria schiacciarono un serpente. Poi nella seconda, raggi di splendore abbagliante uscirono dalle sue mani aperte, e Caterina udì una voce: “Questi raggi sono il simbolo delle grazie che Maria ottiene per gli uomini”.

Poi si formò un ovale attorno all’apparizione e Caterina vide questa invocazione scritta a semicerchio, fino ad allora sconosciuta: “O Maria concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a Te”, scritta in lettere di ‘oro.
Subito dopo lo sparo della Medaglia e di Caterina vide il rovescio: sopra una croce sormonta la lettera M di Maria, e sotto due cuori, uno coronato di spine, l’altro trafitto da una spada. Catherine ha poi sentito queste parole. “Fai coniare una medaglia, secondo questo modello. Chi lo indossa con fede riceverà grandi grazie ”.

Perché si chiama “miracoloso”?

Nel marzo 1832, Parigi fu colpita da un’epidemia di colera, durante la quale le Figlie della Carità diffondevano la medaglia, che a quel tempo era già stata coniata come indicato dalla Beata Vergine a suor Catherine Labouré. La medaglia, compiuto tali innumerevoli e inspiegabili guarigioni, a tal punto che nell’arco di due anni, tra i parigini e non solo, si diffuse sotto il popolare soprannome di “Miracoloso” ancor prima della sua origine e quindi del suo legame con le apparizioni avvenute in rue de Bac essere conosciuto.

READ  era il figlio del re dell'insalata, investito durante il suo viaggio in bicicletta

Novena alla Beata Vergine della Medaglia Miracolosa – Primo giorno

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

O Vergine Immacolata, Madre di Gesù e Madre nostra, compresi dalla più profonda fiducia nella vostra potentissima intercessione, manifestata tante volte per mezzo della Medaglia, noi, vostri fedeli figli, vi preghiamo di ottenere le grazie e i favori che chiediamo durante questa Novena. A voi affidiamo i bisogni della Chiesa, le intenzioni del Santo Padre, i bisogni delle nostre famiglie e del mondo intero. Raccomandiamo in modo speciale alla tua materna intercessione i peccatori, i poveri, coloro che soffrono anima e corpo.

(silenzio pausa per chiedere la grazia (s) che desideriamo)

Ti chiediamo, Marie, prima di tutto la liberazione del peccato e un impegno costante per il bene, per dirigere ogni nostro pensiero, parola e opera a Dio. Ottienici anche dal tuo divin Figlio lo spirito di orazione e penitenza, fedeltà alla nostra vocazione battesimale per tutta la vita, fino al giorno in cui giungeremo alla dimora benedetta, dove risplendi come Regina degli angeli e santi, Mediatore di grazia per l’intera umanità redenta da Cristo Signore. Amen.

Ave Maria.
O Maria concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a te.

Ricorda, pietosissima Vergine Maria, che non si è mai capito che chi si rivolge alla tua protezione, implora il tuo aiuto e chiede il tuo patrocinio, è stato da te abbandonato. Animato da questa fiducia, mi rivolgo a te, o Madre, Vergine delle vergini, e consapevole dei miei peccati, mi inchino per chiedere misericordia. Non voglio, o Madre del Verbo, disprezzare le mie preghiere, ma grazie per averle ascoltate e aver risposto. Amen.

READ  senza precedenti, qui crolla tutto - Libero Quotidiano

Ciao Regina.
O Maria concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a te. Amen

Simona amabene

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *