Pérez passava sempre davanti agli steward: in ballo c’è la sua vittoria a Singapore?

Ha già ascoltato l’inno nazionale messicano, ha ricevuto il trofeo della vittoria al Gran Premio di Singapore ma c’è ancora la possibilità che Sergio Perez debba rinunciare alla coppa. Presumibilmente non ha seguito le regole durante uno dei periodi di safety car.

Il campo è stato preso in carico dalla safety car nella seconda metà della gara dopo che Yuki Tsunoda è scivolato contro il muro. Il ritmo del pilota SC Bernd Mayländer chiaramente non piaceva a Sergio Pérez. La maggior parte del gruppo era appena passata alle slick e tutti hanno lottato per portare quella gomma in temperatura sulla pista semi-bagnata.

Leggi anche: Pérez vince il GP di Singapore, Verstappen deve rimandare la festa del campionato in Giappone

Il messicano ha fatto grossi buchi, a un certo punto è quasi rotolato anche accanto alla Mercedes per indicare che la velocità doveva essere aumentata. E alla fine del periodo SC, Pérez potrebbe aver superato l’auto troppo presto.

Le indagini sono state annunciate durante la gara e sono proseguite dopo la gara. I commissari vogliono anche parlare prima con lo stesso Pérez, che deve presentarsi al controllo di gara alle 17:55 ora olandese. La Red Bull ha già sentito l’acquazzone durante la gara e li ha incoraggiati ad estendere il loro vantaggio su Leclerc. Alla fine è durato 7,5 secondi, quindi in caso di rigore Pérez è salvo. Tutto ciò che ne deriva ucciderebbe Pérez che, tra l’altro, aveva esattamente 15 secondi su Sainz al traguardo.

Foto: immagini di sport motoristici
READ  I pannelli solari producono meno perché non amano il calore | ADESSO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.