PSG-Manchester City e Real Madrid-Chelsea

Manchester City e Real Madrid rivendicano il vantaggio ottenuto nell’andata e strappano il passaggio al Semifinali di Champions League, eliminare rispettivamente Borussia Dortmund e Liverpool. Parco Al Signal Iduna Bellingham inganna i tedeschi di poter ribaltare la sconfitta per 2-1 subita all’andata, segnando e permettendo alla sua squadra di chiudere in vantaggio il primo tempo. Nella ripresa la città chiude le partite grazie al rigore segnato da Mahrez e l’affermazione di Foden. Ad Anfield, la sfida tra Zidane e Klopp finisce 0-0: Cortese chiude la porta e gli spagnoli difendono la vittoria per 3-1 ottenuta a Madrid. Poi le semifinali che saranno composte PSG-Manchester City e Real Madrid-Chelsea.

Borussia Dortmund 1-2 Manchester City: Mahrez e Foden annullano Bellingham

Si parte da City 2-1 vittoria. Al 6 ‘un errore di Ruben Dias concede Dahoud per finire dal limite, ma il colpo finisce tra le braccia di Ederson. Il portiere tocca anche l’ottimo destro di Bellingham che però è troppo inclinata e si infila nell’incrocio dei pali, cambiando il risultato: lo è 1-0 al 15 ‘. Si chiama la reazione del Comune De Bruyne, che imprime una pietra sulla traversa dal bordo. Gli ospiti continuano a spingere ma la retroguardia tedesca non cede: il primo tempo si chiude con il Borussia Dortmund in vantaggio. Nessun volto nuovo alla ripresa e anche lo scenario non cambia: Manchester all’assalto. Su un altro cross al centro, gli inglesi ricevono un rigore: Emre Can interviene con la testa, ma tocca con il suo ampio braccio. Dal disco appare Mahrez chi non sbaglia e disegna 1-1. La città dopo il sorteggio abbassa il ritmo: Hummels poi ci prova di testa, ma manda la palla oltre la traversa. Questo è il solito De Bruyne per mantenere alta la concentrazione della sua squadra, con un’azione personale spettacolare che si conclude con un tiro deviato su calcio d’angolo. Sugli sviluppi del corner arriva il vantaggio di Foden: il suo potente Hitz a lungo raggio Left Joke e gonfiare la rete dopo aver passato il bordo del palo: è 1-2 al 75 ‘. Il team di Terzic sente il colpo e dopo quattro minuti di ripresa il triplo fischio sancisce la qualificazione di Guardiola e City.

READ  Serie A, il calendario fino alla 34esima giornata. Inter-Sassuolo si giocherà il 7 aprile

Borussia Dortmund-Manchester City: cronaca e statistiche

Guarda la gallery

Ingenuità Emre Can, Guardiola ringrazia: City in semifinale

Liverpool-Real Madrid 0-0: Courtois chiude la porta su Klopp

Il Liverpool deve invertire il 3-1 subito a Madrid. Gli inglesi partono subito forte: a 1 ‘ Salah assume Courtois, che devia con i piedi un pericoloso rasoterra. Il forzante del Liverpool continua con Milner che all’11 ‘trova un’ottima traiettoria dalla distanza, ma ancora una volta il portiere ospite è pronto e va nel panico in corner. Le emozioni non mancano: al 19 ‘ Benzema colpisce il palo a destra di Alisson. Dopo un’altra conclusione spaventosa ma non del tutto accurata da Sbagliato la prima frazione finisce. Nessun cambiamento all’inizio del secondo tempo, ma il gioco è la carica Firmino con un tocco deviato dal solito Cortese. Klopp aumenta il peso d’attacco della sua squadra aggiungendo Diogo Jota a Salah, Firmino e Mané, sperando di poter segnare i due gol necessari alla qualificazione. Al 65 ‘è però il Real Madrid a centrare l’obiettivo: Alisson è decisivo prima Vinicio poi nel tentativo di Benzema. Il tempo svanisce sempre di più le speranze del Liverpool che ci prova fino in fondo, ma senza fortuna. Quattro minuti di supplementari e l’eliminazione dalla Champions League diventa realtà: il Real Madrid di Zidane sfiderà il Chelsea in semifinale.

Liverpool-Real Madrid: cronaca e statistiche

Super cortese, Salah è disperato: il Real elimina il Liverpool

Guarda la gallery

Super cortese, Salah è disperato: il Real elimina il Liverpool

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *