“Questa è la mia vasca più dura”

Giorgio Lamberti ricoverato per Covid in regime sub-intensivo. L'ex campione di nuoto:

Giorgio Lamberti, 52 anni, ex campione di nuoto, è ricoverato in ospedale in terapia subintensiva presso Spedali Civili in Brescia di Covid. Ha parlato ai microfoni del Tg1 dal letto d’ospedale, togliendo per qualche minuto la maschera di ossigeno di cui aveva bisogno per respirare meglio. Le sue condizioni stanno migliorando.

Lamberti è stato il primo italiano a stabilire un record mondiale di nuoto e il primo a vincere una medaglia d’oro in un campionato del mondo. I 100 stile libero, la sua specialità. Fino a 10 giorni fa stava bene, poi la diagnosi di coronavirus e il ricovero nella sua città.

È provato, la voce è stanca, ma non perde ottimismo e il temperamento dell’atleta è intatto: “È il mio pool più complicato – dice – ma devi spenderlo progredendo, come sempre, non dovresti mai mollare, fino a quando il ultimo carico. “Una vita di competizione e sacrificio non è niente in confronto alla battaglia che sta conducendo contro il Covid:”Questo virus è maledetto – dice – ti arriva e non te ne accorgi. Ho perso amici … Qui devi affrontare la tua stessa vita, è pesante ”.

Emergenza a Brescia

Brescia è l’epicentro della terza ondata. Qui i servizi di terapia intensiva sono esauriti, occupati al 90%. Preoccupa la variante inglese che spinge il numero dei nuovi contagi: da giorni oscillano intorno ai 1000 giornali (oggi erano meno: 729). Un’emergenza nell’emergenza Lombardia che segna ancora oggi più di 4.000 nuovi punti positivi.

READ  Lazio, Immobile sul terreno a Formello. Inzaghi ne recupera sette

Ultimo aggiornamento: 21:00


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *