Rapimento di Chowchilla, tornano in libertà i mostri che hanno seppellito vivi 26 bambini

Rapimento di Chowchilla

Nel luglio 1976, alla fine di un’altra giornata di scuola comune, un intero scuolabus è stato dirottato da tre uomini mascherati. Il rapimento di Chowchilla, come molti sanno, forse lo è il più grande rapimento nella storia degli Stati Uniti, 26 bambini e l’autista: dopo 45 anni, parlano i sopravvissuti di questo inferno mobile.

LEGGI ANCHE => Per non lavorare si lega e mette in scena il suo rapimento: arrestato…

Il rapimento di Chowchilla

La calma della cittadina di Chowchilla fu interrotta il 15 luglio 1976 alle 16 ora locale, quando uno scuolabus, contenente 26 bambini dai 5 ai 14 anni e l’autista era dirottati da tre uomini armati, con indosso collant sul viso.

Dopo aver abbandonato il servizio di autobus, gli ostaggi sono stati costretti a salire su furgoni, usati come rudimentali celle di prigione, e sopportati 12 ore di tortura Prima di essere stipato in un rimorchio di un camion nascosto sottoterra.

Il sopravvissuto, Larry Park ha detto: “Alle 6… l’unico modo in cui potrei descrivere questa oscurità è che è giunto il mio momento.

Racconta un altro sopravvissuto: “Mi sentivo come un animale che va al macello”.

LEGGI ANCHE => “Voglio credere che sia ancora vivo”: la disperata speranza della madre di Ben, scomparsa…

I bambini erano praticamente sepolto vivo nel Carriera di Livermore per 16 ore, mentre i malviventi cercavano di chiedere ai familiari disperati un riscatto di 5 milioni di dollari. Questa richiesta non ha mai potuto essere fatta perché le linee del centralino sono state bloccate dalle chiamate dei genitori disperati alla polizia.

READ  Guerra in Afghanistan, il costo per gli Stati Uniti è di 2.313 miliardi - Corriere.it

Fuga e condanna

Aspettando i bambini più grandi e l’autista, Edward Ray, è riuscito ad aprire il coperchio con un pezzo di legno e scavare un buco rudimentale nei detriti che ricoprivano l’autobus. Hanno quindi scavato il resto dei detriti che bloccavano l’ingresso.

Autobus in cava

Sono riusciti a raggiungere il Quarry Guardian Shack vicino al parco regionale di Shadow Cliffs East Bay dopo che le autorità avevano già trovato lo scuolabus.

Quando la polizia li ha trovati, hanno scattato una foto a ogni bambino e li hanno costretti a farlo interrogatori di 6 ore, prima di portarli in un luogo dove potessero guarirli e confortarli dallo shock che hanno subito.

Le indagini sono proseguite fino a quando non è stato scoperto il coinvolgimento del figlio del proprietario della cava, 24 anni Frederick Newhall Woods IV, l’unico con le chiavi della carriera.

uno dei tre rapitori

Lui e i suoi due amici, i fratelli complici James e Richard Schoenfeld, erano già noti alle forze dell’ordine per furto d’auto.

I fratelli Schoenfeld sono stati rilasciati su cauzione nel 2015, mentre la prossima udienza di libertà vigilata per Woods è prevista per il 2024.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *