Recensione di World of Warcraft Dragonflight

Recensione di World of Warcraft Dragonflight

World of Warcraft Dragonflight

Nel complesso, Blizzard è riuscita a mettere un buon mix di nuove funzionalità, vecchie funzionalità familiari e molta più libertà nel gioco con Dragonflight. La nuova classe Evoker, in grado di volare quasi subito sulle nuove isole, e il rinnovato stile di volo forniscono anche sfide tanto agognate. È fantastico che anche gli altri tuoi personaggi traggano vantaggio da ciò che hai sbloccato con il tuo personaggio principale. In questo modo puoi volare immediatamente con i tuoi alt e non devi macinare tutto ancora e ancora. Il tutto è così ben messo insieme che potrebbe essere la migliore espansione dai tempi di Wrath of the Lich King.

World of Warcraft è online da diciotto anni ormai, ma è ancora incredibilmente popolare. L’ultima espansione, Dragonflight, riguarda i draghi e il volo. Con questo, Blizzard spera di accontentare sia i giocatori esistenti che quelli veterani. Oltre alle nuove aree, l’espansione include anche un nuovo eroeclasse e nuove abilità, inclusi i draghi volanti che sono stati radicalmente rinnovati. Fornisce abbastanza sfida e divertimento per tornare nel mondo di Warcraft?

Milioni di giocatori

Nonostante l’età del gioco, è ancora giocato da milioni di persone. Avrà circa 5-8 milioni di abbonati in tutto il mondo entro il 2022, di cui da 700.000 a circa 1,7 milioni attivi ogni giorno. Qualche settimana fa è stata rilasciata la nona (!) espansione: Dragonflight. Come suggerisce il nome, questa edizione riguarda i draghi e il volo.

Numeri di giocatori

Una parte significativa dei giocatori attuali proviene dalla Cina, circa 3 milioni, ed è discutibile se il gioco sarà ancora disponibile lì nel 2023, poiché Blizzard non è ancora riuscita a rinnovare l’accordo del 2008 con la cinese Netease. Blizzard sta attualmente negoziando con altre parti. I numeri ufficiali sul numero di giocatori non sono noti da quando Blizzard ha smesso di rivelarli nel 2015. Potrebbero essere più alti, in quanto ci sono anche giocatori che giocano principalmente a WoW Classic.

READ  fiammifero grande e croci blu

Quindi World of Warcraft esiste dal 2004. È passata un’eternità nel mondo dei giochi e ci sono pochi giochi che sono ancora molto popolari dopo così tanto tempo. Ora, la popolarità è relativa, poiché il periodo di massimo splendore di WoW sembra essere alle nostre spalle. Tra il 2007 e il 2011 erano attivi tra i 10 ei 13 milioni di giocatori. Soprattutto dopo Warlords of Draenor, a partire dal 2014, il numero di giocatori è diminuito notevolmente. Allo stesso tempo, gli sviluppatori di giochi concorrenti saranno gelosi dei milioni di giocatori ancora attivi.

Quindi la sfida per Blizzard è mantenere il nucleo esistente di abbonati regolari con continui miglioramenti e nuovi contenuti e una nuova importante espansione all’incirca una volta ogni due anni. In arrivo una nuova storia, ma soprattutto un nuovo paese da scoprire, anche uno nuovo gara e/o classe. E ovviamente nuove caratteristiche uniche o stili di gioco interessanti da provare.

Molti veterani danno un’occhiata quando appare una nuova espansione, ma gran parte di loro scompare di nuovo dopo la cosiddetta fase della luna di miele, durante la quale sono state provate tutte le novità. Spesso viene introdotto qualcosa di completamente nuovo, che poi scompare in una successiva espansione. Si consideri ad esempio il guarnigioni da Warlords of Draenor e, in misura minore, potenziando il tuo Cuore di Azeroth in Battle for Azeroth. Anche la scelta di quattro patti in Shadowlands e nelle aree associate era originale da un lato, ma anche avvincente dall’altro. Sebbene sia possibile accedere alle altre aree, l’attenzione si è concentrata solo su una di esse.

READ  Calciomercato Juventus, Bonucci è consumabile

Nuovo e come al solito?

Dragonflight è tornato alla normalità: una nuova isola per tutti e hai molta libertà dove inviare i tuoi personaggi. il serie di missioni della campagna non è estremamente lungo e quindi facile da navigare. Inoltre, ora è molto più attraente stare con te. alt start, perché sfrutta le cose che hai già con te principale hanno sbloccato.

Con Dragonflight, sono state aggiunte una nuova razza e classe: i Drachthyr simili a draghi dell’Isola del Drago si sono risvegliati dopo migliaia di anni. Sono disponibili sia per l’Alleanza che per l’Orda con la nuova classe Evocatore. Questa è una cosiddetta classe eroe, quindi inizi a un livello superiore: 58. Questa classe offre proprietà uniche e può anche volare. Sull’isola, però, troverete anche vari draghi che potrete evocare velocemente. A differenza delle espansioni precedenti, puoi quindi volare quasi immediatamente nella nuova area. Questo promette qualcosa, ma Dragonflight offre abbastanza per i giocatori esistenti e i veterani che guardano indietro con nostalgia ai giorni di The Burning Crusade e Wrath of the Lich King?

Scopo di questa recensione

World of Warcraft è un gioco enorme con molti strati profondi e una trama in sviluppo da decenni. Questa è la prima volta da molto tempo che sottoponiamo questo gioco a una recensione su Tweakers. È impossibile discutere tutti i dettagli, quindi ci stiamo concentrando sui principali cambiamenti di Dragonflight e in particolare su come questa espansione piacerà sia ai giocatori esistenti che a quelli veterani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *