Rumor: le GPU RTX 40 di Nvidia ottengono una cache L2 significativamente maggiore rispetto alle GPU RTX 30

Le prossime GPU RTX 40 di Nvidia avranno una cache L2 significativamente maggiore rispetto alle attuali GPU RTX 30. Almeno questo sembra emergere dai dati presumibilmente dalla recente violazione dei dati che Nvidia ha dovuto affrontare.

utente twitter XinoAssassin Show uno screenshot di dati presumibilmente da violazione dei dati nasce da. Ciò indicherebbe che i successori delle attuali GPU Ampere di Nvidia avranno 16 MB di cache L2 per bus di memoria a 64 bit. Il sitoweb Videocardz suggerisce sarebbe molto più della quantità di cache L2 che hanno le GPU Ampere, che è di 512 KB per 32 bit.

Le nuove GPU RTX 40 sono state per qualche tempo chiamate Ada, che si riferisce ad Ada Lovelace. Questo nome è apparso anche nei dati della recente violazione dei dati, ma non è stato ancora confermato ufficialmente. Si dice che la GPU Ada più veloce, denominata AD102, abbia un bus di memoria a 384 bit, il che significa che sono presenti 96 MB di cache L2. Anche la GPU GA102 utilizzata per RTX 3090 e 3080 Ti ha un bus di memoria a 384 bit, ma deve accontentarsi di 6 MB di cache L2. La GPU GA102 è anche la base dell’RTX 3080, sebbene questa scheda video abbia un bus di memoria a 320 bit e una cache L2 da 5 MB.

Con questa mossa, Nvidia sembra seguire in gran parte l’esempio di AMD. Con l’arrivo della GPU Navi 21 per le schede video AMD Radeon RX 6000, AMD ha introdotto Infinity Cache, una cache di memoria destinata ad alleggerire il bus di memoria e aumentare le prestazioni per watt. La società ha applicato 128 MB di Infinity cache al chip, in combinazione con un bus di memoria a 256 bit. Di conseguenza, AMD è stata in grado di fornire più del doppio della larghezza di banda di un bus di memoria a 384 bit, con il vantaggio di un bus di memoria stretto ed economico e un consumo energetico inferiore. Nvidia vorrà raggiungere lo stesso obiettivo estendendo la cache L2 a 96 MB. Un piccolo avvertimento qui è che con Infinity Cache, AMD ha effettivamente aggiunto la cache L3 e quindi ha esteso la memoria cache in questo modo.

READ  Roma, clamoroso ko contro lo United: 6-2 all'Old Trafford

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *