Russell “non proprio” sorpreso dalla velocità della Mercedes

Il fatto che la Mercedes W13 si sia comportata bene sul circuito cittadino di Singapore “non ha sorpreso” George Russell. Secondo lui, questo corrisponde all'”immagine chiara” che la squadra ha ricevuto dell’auto dalla pausa estiva. Intende quindi “catturare di più” in Giappone.

Sarebbe potuto essere un buon fine settimana per la Mercedes a Singapore, ma in condizioni pericolose Lewis Hamilton (P9) e George Russell (P14) hanno lottato per essere coinvolti nella lotta per la vittoria.

Hamilton è arrivato terzo in qualifica per soli cinque centesimi di secondo mentre Russell ha fatto segnare il giro più veloce della gara. Quindi la velocità è buona alla Mercedes, ma questo non ha davvero sorpreso Russell. “Era come previsto”, dice Russell. “Nelle gare dalla pausa estiva, abbiamo un quadro chiaro di dove la nostra macchina sta funzionando molto bene e dove non funziona.

Leggi anche: La Mercedes ha visto “un assaggio della velocità e del potenziale” del W13 a Singapore

Questa è una buona notizia per Mercedes, dove ora c’è una “chiara direzione di sviluppo”. “Quindi è un peccato che come squadra non ci siamo divertiti questo fine settimana”, ha detto il britannico. “Ma ci sono ancora molti segnali positivi, soprattutto perché abbiamo lottato sui circuiti cittadini all’inizio di quest’anno e lo scorso fine settimana è stato il nostro miglior weekend di sempre”.

Aspettative per Suzuka

Dopo Singapore, la Formula 1 torna in Giappone, dove i piloti gareggeranno con l’amata Suzuka. La W13 sarà competitiva lì come lo era a Singapore? “Lo spero”, dice Russell. “Ma penso che lotteremo ancora un po’”.

READ  Roma, le dichiarazioni di Fonseca su derby e Coppa Italia

Leggi anche: Wolff non ha dubbi: Hamilton prolungherà il contratto

Secondo Russell, ciò è dovuto principalmente alla concorrenza. La Ferrari sarà “molto veloce” nelle curve medio-veloci mentre la Red Bull sarà difficile da battere sui rettilinei. “Con una sola zona DRS qui, saranno anche in una buona posizione”, afferma il britannico. “Non sarà un semplice fine settimana, ma stiamo ancora mostrando un buon ritmo domenica, quindi non vedo alcun motivo per cui non possiamo essere coinvolti in questa lotta”, conclude Russell in modo combattivo.

Foto: immagini di sport motoristici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.