Sabrina Ferilli sugli Oscar: «Se vince La zona dinteresse so perché», polemiche dopo il caso Ceccherini

Sabrina Ferilli sugli Oscar: «Se vince La zona dinteresse so perché», polemiche dopo il caso Ceccherini

Sabrina Ferilli critica la vittoria degli Oscar per La zona d’interesse

L’attrice Sabrina Ferilli ha scatenato polemiche sul web dopo aver condiviso su Instagram un post in cui esprimeva il suo disappunto per la vittoria del film La zona d’interesse agli Oscar. Ferilli ha scritto che, se il film di Matteo Garrone avesse vinto il prestigioso premio, sapeva esattamente perché sarebbe successo.

Le parole dell’attrice hanno suscitato un acceso dibattito sui social media, con molti utenti che hanno criticato la sua presa di posizione e la sua scelta di tifare per un film diverso da Io capitano, un altro dei favoriti della critica.

In particolare, Ferilli ha fatto riferimento al film Under the Skin di Jonathan Glazer come possibile vincitore, sottolineando la sua preferenza per questa pellicola. Alla fine, è stato proprio il film di Glazer a vincere come miglior film straniero, confermando le previsioni dell’attrice.

Le polemiche hanno coinvolto anche il caso di Massimo Ceccherini, sceneggiatore del film di Garrone, il quale ha fatto delle affermazioni ritenute antisemite sulle motivazioni della vittoria degli Oscar. Questo ha ulteriormente alimentato la discussione e ha portato alcuni utenti a minacciare di boicottare il prossimo film di Sabrina Ferilli, Un altro ferragosto, a causa delle sue esternazioni.

Nel frattempo, Jonathan Glazer, vincitore dell’Oscar, ha voluto mettere in evidenza la situazione a Gaza e condannare l’occupazione in corso, sottolineando ancora di più l’importanza di parlare di temi complessi e attuali attraverso il cinema.

READ  Hamelin Prog: irruzione in diretta a Domenica In: chi assalta Amadeus: succede di tutto - Il Tempo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *