Sainz: “Leclerc forgiato dai drammi” – F1 Piloti – Formula 1

Max Verstappen regala a Charles Leclerc il sorpasso di Lando Norris: Carlos Sainz nella sua carriera in F1 iniziata nel 2015, ha già avuto diversi confronti diretti con compagni di boxe scomodi, per non dire altro. Verstappen e Leclerc, entrambi nati nel 1997, sono visti come il presente e il futuro della F1, Norris con George Russell invece sono le polizze assicurative britanniche che garantiscono un futuro luminoso alla Gran Bretagna indipendentemente da ciò che Lewis Hamilton decide sul suo futuro dopo il 2021. Jacques Villeneuve ha sottolineato che per Charles Leclerc Carlos Sainz sarà un compagno di box molto più scomodo di quanto si possa pensare proprio perché l’ex McLaren ha già dovuto gestire una competizione diretta di altissimo livello in passato (nell’ordine, Max Verstappen, Daniil Kvyat, Nico Hulkenberg, Lando Norris e Charles Leclerc).

Villeneuve: “Per Leclerc il vero pericolo è Sainz”

Nel 2014 Carlos Sainz ha vinto la World Series by Renault 3.5, ma il “movimento Verstappen” di Helmut Marko sembrava aver chiuso le porte della F1 allo spagnolo, che ha aperto in un secondo momento. Il suo debutto al fianco dell’olandese è stato un enorme aumento di fiducia per Sainz: “Lo è stato subito chiaro Max era speciale, che aveva doni straordinari. Riuscire a tenergli testa mi ha dato fiducia per continuare in F1, sapevo di essere nel posto giusto. Per poter giocare con chiunque “, ha detto il pilota Ferrari intervistato da Il Corriere della Sera.

Sainz e Ferrari: “Non ho firmato per essere un esterno”

Mattia Binotto poco meno di un anno fa ha accolto figurativamente la classe 1994 a Maranello il giorno dell’annuncio ufficiale dell’arrivo di Carlos Sainz in Ferrari, sottolineando che lo spagnolo è “Il profilo ideale per abilità tecniche e caratteriali”, in Bahrain, l’ex McLaren ha confermato questo pronostico del team director che a fine gara ha sottolineato l’importanza di avere una coppia equilibrata di piloti. Charles Leclerc è senza dubbio un fenomeno e un futuro a sé stante per la Ferrari che ha messo in sicurezza il talento monegasco fino al 2024. Sainz ammira molto il percorso ad ostacoli che Leclerc ha dovuto superare in termini di rapporti umani: “La sua storia lo rende speciale. Ha perso un amico, Jules Bianchi, poi suo padre. È diventato ancora più forte superando enormi drammi. Per questo lo ammiro molto, ho seguito tutta la sua carriera ”.

READ  festa a luci rosse, nel caos Arturo Vidal! “Un altro giocatore di Serie A…” - SOS Fanta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *