Serie A, il rallentatore Milan-Roma e Juventus-Napoli

La tecnologia aiuta Chiffi sul primo rigore rossonero, c’è stato anche quello della Juve

Il rallentatore di Milan-Roma e Juventus-Napoli:

MILANO-ROMA (Chiffi)

Otto cartellini gialli e, in due casi, secondi cartellini gialli che hanno portato alle espulsioni di Karsdorp e Mancini: la direzione di Chiffi non ha diffuso acquiescenza su una partita che anzi ne avrebbe avuto bisogno, in particolare alla fine del primo tempo e in due episodi gialli non assegnati. L’avvio vede l’arbitro aiutato da Var Aureliano (6′ pt) che vede un movimento del braccio (di Abramo) lontano dal corpo e con una netta direzione verso la palla, poi impattato: dopo lo stop di Rui Patricio su un tiro di Theo, viene consigliata la “revisione sul campo” prima della quale Chiffi attribuisce il rigore. L’arbitro volò su un giallo a Ibanez e un altro dedicato a Vina per un’entrata su Messias: gli episodi ebbero l’effetto di una miccia che per poco non si incendiò al 43′ quando poi, in un inizio di rissa nato da un contrasto nel Mkhitaryan -Zona Krunic, tre erano riservati (Karsdorp. Theo e Pellegrini). Dopo aver espulso il Milan tm Romeo con un doppio giallo in 1′, Chiffi valuta nella ripresa un leggero contrasto Tonali-Zaniolo non come rigore, ma l’intervento di Mancini su Leao come rigore. Ibra-Ibanez: dubbi.

JUVENTUS-NAPOLI (Sozza)

Buona regia di Sozza, appesantito da un episodio difficilmente rilevabile dal campo. Cominciamo da lì, siamo nel primo tempo e il Napoli di recente è passato in vantaggio. Su punizione di Cuadrado, Mertens al centro dell’area va a contatto con Morata e allarga il braccio, poi proprio quando sta per passare il pallone, nell’atto di ritirarlo, respinge il tiro del colombiano . Il braccio non è attaccato al corpo e si chiude verso la palla: il Var Irrati avrebbe dovuto consigliare la revisione all’arbitro per un rigore che c’era. Regola l’1-1 della Juve: in avvio di azione il contatto Bernardeschi-Demme è minimo e nessun intervento del Var Nel finale contatto De Ligt-Di Lorenzo in area Juventus: troppo leggero per un rigore.

READ  PUNTI BEPPE SULLA QUALITÀ. ROCCO, FIRENZE FINO A FINE MESE, ORA PREVISTO IL RISCATTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *