Si parte dalle ultime quattro: ecco le due ipotesi di Prandelli

(Foto di Valerio Pennicino / Getty Images)

La nuova avventura di Cesare Prandelli sulla sponda della Fiorentina. La nazione si domanda come potrebbe giocare la squadra viola con l’allenatore di Orzinuovi.

Il punto di riavvio – si legge – potrebbe essere intorno al 4-2-3-1, con tutti i suoi sviluppi successivi. Anche perché non mancano le possibilità di mescolare le carte disponibili. In difesa, ad esempio, il cardine principale sarà formato dai due centrali: ci saranno Milenkovic e, non appena si sarà ripreso dal problema alla caviglia, Pezzella, o anche Martinez Quarta, che sarà nuovamente a disposizione dopo la squalifica. già concesso per la ripresa del campionato. contro il Benevento. Lo stesso Quarta potrebbe assicurare un’altra possibilità alla retroguardia viola, ovvero spostare Milenkovic sulla corsia di destra, dove, con Pioli in panchina, ha dimostrato di poter stare bene. A destra c’è sempre la soluzione Lirola, con Biraghi che si trasformerebbe nella gemella opposta, a sinistra. Sono due elementi particolarmente offensivi, è vero, ma attaccare alternativamente non sbilancia gli equilibri del gruppo. E in ogni caso c’è sempre Caceres, che potrebbe essere utilizzato su entrambe le corsie e che diventerebbe un altro ostacolo da superare.

Sulla mediana c’è solo l’imbarazzo della scelta. Amrabat ci sarà, Pulgar potrebbe recitare al suo fianco. Castrovilli si sposterebbe così tra Callejon a destra e Ribéry a sinistra.

In attacco potrebbe vincere Vlahovic o, in alternativa, Cutrone. Prandelli vede Kouame più come un secondo corridore.

Screenshot da La Nazione

READ  quello che succede ora con il campionato di Serie A, Juve-Napoli potrebbe essere rinviato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *