Sinner con lItalia di Davis da Mattarella: lomaggio a Berrettini è da campione – Hamelin Prog

Sinner con lItalia di Davis da Mattarella: lomaggio a Berrettini è da campione – Hamelin Prog

La Nazionale italiana di Coppa Davis ha trionfato nel torneo e ha festeggiato la vittoria al Quirinale, dove sono stati ricevuti dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. I giocatori, accompagnati dal presidente della Federazione Tennis Italia, sono giunti a destinazione a bordo di un van nero, facendo il loro ingresso dalla parte laterale del monumentale palazzo.

Tra i protagonisti principali dell’impresa si sono potuti notare Volandri e Berrettini, apprezzati per le loro prestazioni durante il torneo, ma anche il giovane Jannik Sinner, appena laureatosi vincitore degli Australian Open. Quest’ultimo ha attirato particolare attenzione e interesse, essendo mostrato interessato a partecipare alle Olimpiadi.

Durante l’incontro con il Presidente del Coni, Giovanni Malagò, e il segretario generale Carlo Mornati, è emerso il desiderio di porre fine a un lunghissimo digiuno, durato ben cento anni, con una medaglia olimpica nel tennis italiano. Malagò ha sottolineato che la partecipazione di Sinner rappresenta un importante segnale di impegno, ma ha anche riconosciuto la motivazione degli altri giocatori della Nazionale.

Il Presidente del Coni ha elogiato la coesione e compattezza del team italiano, sottolineando che la vittoria è stata frutto di un lavoro di squadra. Ha inoltre mostrato apprezzamento per l’importante ruolo svolto dai tecnici e dalla federazione nel garantire il successo dell’intero gruppo.

La manifestazione al Quirinale è stata l’occasione per celebrare e riconoscere il valore degli atleti italiani impegnati nella Coppa Davis, nonché per esprimere la volontà di portare alto il nome del tennis italiano anche alle prossime Olimpiadi. La squadra azzurra può contare su una grande motivazione e unità, e i prossimi appuntamenti internazionali saranno l’occasione per dimostrare ancora una volta il proprio valore sulla scena internazionale.

READ  Vettel pensava già al ritiro in Ferrari: "Ma avevo ancora alcune domande senza risposta"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *