Torino, Nicola: “Non siamo ancora soddisfatti della classifica”

Allenatore Grenades: “Siamo stati tatticamente buoni e lucidi. Verdi a centrocampo? Questa posizione potrebbe diventare importante per il suo futuro”.

Davide Nicola sembra soddisfatto dei microfoni di Dazn, non solo per il risultato, ma per come è nato, per la prestazione. Ma l’allenatore avverte: “Siamo ancora in una posizione di classifica che non può soddisfarci, il percorso che stiamo seguendo ci rende soddisfatti”.

il gioco

L’analisi della partita parte dal fatto che il Toro è riuscito a bloccare la fonte di gioco dell’Udinese, controllata da De Paul da Rincon: “Penso che uno come De Paul non sia facile da bloccare, ma lo abbiamo limitato con uno sforzo di squadra. Oggi cosa mi soddisfa è una prestazione che non ha solo una motivazione alle spalle: siamo stati bravi tatticamente, eravamo lucidi “. Lode di Nicola, soprattutto per gli attaccanti:” Straordinario Sanabria, anche Belotti e Zaza lo stesso quando è entrato “. E un grande Bremer in difesa. “Ha margini di miglioramento incredibili, ha un equilibrio dentro e fuori dal campo e questo lo aiuta a interpretare la partita. Oggi è stato bravo anche Izzo, che deve aver letto delle mosse dell’Udinese. Erano entrambi molto bravi perché concentrati. Non sono stati presi dalla frenesia. Adesso chiudiamo questa partita, perché ne sta arrivando un’altra importante (contro la Roma, ndr) “.

verdi in mezzo al campo

Dopo il derby, Verdi si è schierato nuovamente come centrocampista. Per Nicola, questo è il suo posto. “Oggi ha dato un’altra dimostrazione che anche lui crede in questa posizione. Oggi lo vedo lì e fintanto che mi mostra questo atteggiamento … Questa posizione può diventare importante per il suo futuro ”. Si parla anche dell’azione che ha portato al rigore poi trasformato da Belotti: “La capacità di leggere questa situazione è stata sfruttata al massimo, c’è stato un miglioramento anche su questo aspetto. Milinkovic? Stava a lui decidere”. era importante che non volesse esagerare. L’esitazione su Molina va condivisa con Buongiorno, ma lei è stata l’unica in tutta la partita “.

READ  non saranno giorni facili. Gaza, edificio mediatico bombardato

Belotti torna a segnare

Andrea Belotti è tornato in porta, ed è un gol pesantissimo. “L’atteggiamento deve essere quello che abbiamo visto con la Juve e anche oggi – ha detto il capitano del Granada – Venire qui e vincere i tre punti non è stato facile. L’Udinese è una buona squadra, con i giocatori fisici”, è stata una bella battaglia, ma noi sappi che alla fine ne affronteremo molti e siamo pronti. Segnare dopo due mesi va bene, ma quello che conta è la vittoria. Mi sono ripreso, devo pensare alla formazione e al lavoro. Sanabria alla fine Per molti è un vantaggio, ma è anche un difetto: il mio cervello è ancora attaccato al calcio. Parlare ci permette di migliorare. “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *