Wielopa Rebellin (50) annuncia finalmente il suo ritiro

Alle Olimpiadi del 2008 ha vinto l’argento nella corsa su strada, ma poi ha dovuto cedere quel piatto dopo essere stato sorpreso a doping. Questo gli è valso una sospensione di due anni. La sua ultima vittoria risale al 2017, quando vinse una tappa del Giro dell’Iran all’età di 46 anni.

Non il primo addio annunciato

Rebellin ha annunciato più volte il suo ritiro in passato. Anche l’anno scorso, ma a settembre si è rotto tibia e perone in una grave caduta al Memorial Marco Pantani. “Non volevo finire la mia carriera in questo modo”, ha detto Rebellin. “Voglio sempre competere, dare il massimo e ottenere buoni risultati”.

Rebellin è attualmente a Maiorca con la sua squadra continentale italiana Work Service Vitalcare Vega, dove questa settimana si terrà il Challenge Mallorca. “Non sono solo un ciclista, ma anche il padre dei miei compagni di squadra. Trasmetto loro la mia esperienza come un buon esempio e li aiuto a migliorare”.

Il 50enne italiano sarà in azione domenica nell’ultima delle cinque competizioni di un giorno del Challenge Mallorca. La quarta partita di sabato è stata vinta da Alejandro Valverde, il 41enne spagnolo che dopo questa stagione concluderà anche la sua carriera. Quando Valverde ha iniziato a pedalare nel 2002, Rebellin era un professionista da dieci anni.

READ  Dumanovski (Eleven Sports): Zielinski, scelta giusta dellInter. Potrà riuscire dove ha fallito Boniek - Hamelin Prog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *