Home / News / 44 anni dall’esordio discografico dei Genesis

44 anni dall’esordio discografico dei Genesis

Genesis - 44 anni esordio

Il 7 marzo del 1969 i Genesis, dopo aver firmato un contratto con la Decca, fanno il loro esordio discografico pubblicando l’album From Genesis To Revelation. Negli anni è stato ristampato anche con altri titoli fra cui “In the Beginning”, “Genesis (Rock Roots)” e “…And the Word Was… Genesis”.

Dopo aver inciso due 45 giri, “The Silent Sun/That’s Me” e “A Winter’s Tale/One-Eyed Hound”, nell’estate del 1968 la band entra in studio per preparare l’album. È l’amico produttore Jonathan King a suggerire di ordinare i brani secondo una struttura unitaria “biblica” che va, come il titolo suggerisce, dalla Genesi alla Rivelazione (cioè all’Apocalisse), benché in realtà riferimenti biblici diretti siano presenti soltanto in tre brani. Per il resto, i testi spaziano dalla canzone d’amore (“One Day, Silent Sun”) a temi più introspettivi (“Am I Very Wrong?” e “In Limbo”). A dare un ulteriore senso di unità all’album, la presenza di brevi intermezzi strumentali che, posti in dissolvenza fra un brano e l’altro, li collegano fra loro.

A fronte di una disputa sul nome Genesis, utilizzato all’epoca anche da una band californiana, il produttore decise di far pubblicare il disco con la copertina che recava soltanto il titolo, senza specificare (se non implicitamente) il nome del gruppo.

L’album fu quasi completamente ignorato all’epoca della pubblicazione, vendendo circa 600 copie. L’anno seguente, i Genesis lasciarono King e la Decca per poi firmare con la Charisma Records di Tony Stratton-Smith.

Testi e musiche sono accreditati genericamente ai “Genesis”, intesi come la formazione indicata più sotto.

Lato A

  1. Where the Sour Turns to Sweet – 3:16
  2. In the Beginning – 3:44
  3. Fireside Song – 4:58
  4. The Serpent – 3:58
  5. Am I Very Wrong? – 3:31
  6. In the Wilderness – 3:39

Lato B

  1. The Conqueror – 3:22
  2. In Hiding – 3:28
  3. One Day – 3:21
  4. Window – 3:33
  5. In Limbo – 3:30
  6. Silent Sun – 2:13
  7. A Place to Call My Own – 1:59

Formazione:

Peter Gabriel: voce, percussioni

Anthony Phillips: chitarra, voce

Tony Banks: organo, chitarra, pianoforte, tastiere, voce

Mike Rutherford: basso elettrico, chitarra, voce

John Silver: batteria

Chris Stewart: percussioni in “Silent Sun”

Check Also

Atlas – L’Esordio discografico dei Verganti

Atlas – L’Esordio discografico dei Verganti

La band si chiama Verganti, concettualmente un gruppo di persone che “bacchettano” le persone con …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *