Home / News / Nuovi arrivi targati Lizard Records

Nuovi arrivi targati Lizard Records

Nuovi arrivi Lizard Records

 

LVTVM AdamLVTVM

Adam

(LIZARD CD 0115)

LVTVM è una creatura aliena, figlia di oscurità Sabbathiane e fratture post-Crimsoniane. “Adam” è un concept in nove tracce dalle sonorità epiche, sature, apocalittiche.

Due bassi, batteria e synth. Le loro composizioni strumentali hanno una solida base post-metal-prog e doom-stoner ma non disdegnano aperture ambient, esplorazioni psichedeliche, divagazioni jazz.

Una strada ulteriore per il progressive del nuovo millennio!!!

Concept di “Adam”:

“Adam” è il primo uomo, plasmato dalla terra, legato ad essa in maniera profonda. Lui stesso è terra, un’ esaltazione di essa (Session 1).

Egli si evolve parlando e camminando, cambia, diventa altro da sé, si rinnova senza mai dimenticare quello che è stato, fino a scontrarsi con la realtà che lo circonda (Twalking).

Poi un’allucinazione, un sogno vago e fragile: questo è ciò che si chiama realtà (The
Dreamer). L’uomo si accosta ad essa attraverso i sensi, ponendosi come misura di tutte le cose, ma non riesce a tracciarne i confini.

Ne consegue una crisi interiore in cui egli si mette in discussione, trovandosi in bilico tra la sua natura terrena e la volontà di erigersi verso il cielo (Internal Desease).

Ma la terra trema (Tremorz) ed insieme a lei trema anche l’uomo che di terra è fatto. Tremano le certezze che lo hanno sempre sorretto, si disgrega la crosta terrestre a cui si era sempre ancorato.

La conoscenza che prende le mosse da questo stravolgimento (Gnosis) è inizialmente legata alla terra, alla matrice, poi sempre più metafisica ed intangibile. Essa proietta l’uomo oltre le proprie potenzialità, uno slancio insondabile.

Egli pecca di tracotanza (Hybris), abbandonando la propria animalità e mettendosi sullo stesso livello del divino.

È un affronto che scatena l’invidia degli dei stessi (Fthonos Theon).

La loro vendetta sarà una giustizia compensatrice (Nemesis) che ricorderà all’uomo dove deve stare, ma soprattutto da dove viene e dove, suo malgrado, tornerà inesorabilmente.

Tracklist:

  1. Session I
  2. Twalking
  3. The Dreamer
  4. Internal Disease
  5. Tremorz
  6. Gnosis
  7. Hybris
  8. Fthonos Theon
  9. Nemesis

SINTONIA DISTORTA Frammenti d'incantoSINTONIA DISTORTA

Frammenti d’incanto

(LDV 009)

La Locanda del Vento (side-label della Lizard) apre i battenti al debutto discografico dei Sintonia Distorta, quintetto lodigiano che sancisce con questo disco vent’anni della propria storia underground. Ed è un esordio in grande stile hard-progressive, che sa coniugare tensione ed energia rock a sonorità epiche e sinfoniche.

“Frammenti d’incanto” è la sequenza di dieci canzoni dal grande impatto ritmico e melodico, che sanno sprigionare tensioni rock, atmosfere maestose, passione e forza espressiva nel segno di un song-writing sempre avvincente, con la vocalità e gli ottimi testi (sempre in italiano) di Simone Pesatori in grande rilievo.

Gli oltre nove minuti di “Anthemyiees” sono il manifesto del sound di Sintonia Distorta, un’epica cavalcata, con tastiere e chitarra protagoniste, lanciata verso un sogno da raggiungere o da bruciare nel volgere di una notte. Una trascinante progressione che caratterizza anche “Il Cantastorie”, “Il Suono dei Falsi Dei” e “Il Canto della Fenice”, “Pioggia di Vetro”, ma non mancano momenti di grande respiro melodico come “Menta e Fragole”, “I Ponti di Budapest”, “No Need a Show”.

Nel nome di un hard-prog italiano che ha tanta tradizione nei seventies, ma anche nell’eco di un certo british-heavy-rock (talvolta sovvengono certi Uriah Heep), riaggiornato e rivitalizzato con odierna freschezza, Sintonia Distorta pone il suo primo suggello nel panorama prog-rock nazionale. Con umiltà, tanta energia, ottima scrittura compositiva e….tanto cuore.

Tracklist:

  1. Anthemyiees (L’isola Nel Buio)
  2. Il Cantastorie
  3. Menta E Fragole
  4. Il Suono Dei Falsi Dei
  5. Il Canto Della Fenice
  6. No Need A Show
  7. Pioggia di Vetro
  8. I Ponti di Budapest
  9. Clochard
  10. Il Vento Dei Pensieri

Per maggiori info e per poter acquistare gli album: http://www.lizardrecords.it/

Check Also

Rock au Chateau

Rock au Château 2017

Tutto pronto per il Rock au Château 2017 che si terrà a a Villersexel in …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *